13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 5, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli La montagna premia i libri. Ecco il Premio Cortina d'Ampezzo. Un grande...

La montagna premia i libri. Ecco il Premio Cortina d’Ampezzo. Un grande Premio nazionale della letteratura il 25 agosto

«I premi danno valore a chi scrive. Riconoscono il lavoro dello scrittore. Per questo non dobbiamo mai stancarci di premiare i libri e i loro autori». Lo ha detto oggi a Milano Vera Slepoj, psicologa e scrittrice, “battezzando” al Circolo della Stampa il Premio Cortina d’Ampezzo, il nuovo riconoscimento letterario che terrà la sua prima edizione nella Regina delle Dolomiti il prossimo 25 agosto 2011.
E’ la prima volta che un grande premio della letteratura di livello nazionale trova posto in una località di montagna, in una cornice di eccezionale fascino, quali sono le dolomiti ampezzane. Il Premio Cortina d’Ampezzo è ideato e voluto da Vera Slepoj e dal cortinese Francesco Chiamulera, che già realizzano con Alberto Sinigaglia la rassegna ampezzana “Una Montagna di Libri”. Saranno due le Giurie di eccellenza del Premio, composte da figure di primo piano della cultura, dell’editoria, della stampa e dell’impresa italiana, che premieranno rispettivamente la migliore opera di narrativa nazionale e il miglior libro, italiano o internazionale, che si ispiri, abbia a tema, racconti o illustri la Montagna. A presiedere la prima Giuria è  Gian Arturo Ferrari, Presidente del Centro per il Libro istituito dal Consiglio dei Ministri; alla guida della seconda è lo scrittore e giornalista Arrigo Petacco. Le due Giurie del Premio annoverano tra i propri membri imprenditori come Mario Mele, Dino Tabacchi, Francesco Zonin; intellettuali e accademici come Giacomo Marramao, Giuseppe Zaccaria, Nadia Fusini, Giuliano Pisani; giornalisti come Walter Mariotti, Carlo Montanaro, Claudio Brachino, Alberto Sinigaglia, Andrea Biavardi, Marina Valensise, Gigi Marzullo; rappresentanti delle Istituzioni come Marino Zorzato, Giovanna Martinolli, Cinzia Ghedina; storici animatori della cultura a Cortina come Milena Milani, Clelia Tabacchi Sabella, Ennio Rossignoli, la Famiglia Sovilla. «E’ la prima volta – afferma Francesco Chiamulera, Responsabile organizzativo – che Cortina accoglie un Premio nazionale della letteratura con una giuria di questo livello, dove si riconoscono, insieme ad alcuni nomi di estremo prestigio, anche i rappresentanti della cultura in ambito locale e cortinese». Oltre alle due categorie premianti, il Premio istituisce un riconoscimento della Giuria di Internet, con il quale i semplici cittadini, gli amanti della lettura e dei libri potranno scegliere l’opera che riterranno di maggior valore, attraverso una libera votazione, che si terrà nei mesi prossimi attraverso il sito web www.premiocortina.it (online a breve). La cerimonia di premiazione del Premio Cortina d’Ampezzo, spiegano gli organizzatori, avrà luogo il 25 agosto 2011, ovviamente a Cortina. Il Premio Cortina d’Ampezzo consisterà in una speciale scultura, realizzata appositamente dal maestro d’arte e grande creatore di gioielli  Luca Ferrari, della Ferrari Gioielli (www.ferrariliucagioielli.it), che riprodurrà il logo del Premio. «Sarà una creazione artigianale, che realizzerò personalmente, a mano, e che dedicherò al Premio Cortina», dice Ferrari, che conferma «il coinvolgimento in questa bellissima iniziativa, alla quale ho aderito con gioia». Per il Premio della Montagna sarà invece un artista di fama internazionale a dedicare ogni anno al vincitore una propria opera, che avrà come tema, ovviamente, la Montagna. Per l’edizione 2011, la commissione scientifica coordinata dall’esperta d’arte londinese Dott.ssa Maria Teresa Setaro, ha scelto il lavoro del grande artista britannico Yorgos Papadopoulos (www.yorgosglass.com). Il Premio Cortina d’Ampezzo è possibile grazie, come sempre, al sostegno di hotel e ristoranti di charme di Cortina, che offriranno ai Giurati un’ospitalità del livello della Regina delle Dolomiti. Collaborano con il Premio Cortina: il Cristallo Hotel Spa & Golf, che ospiterà, il 25 agosto, in una cornice suggestiva, l’importante cena di gala del Premio; gli alberghi Park Hotel Faloria e Hotel de la Poste, che provvederanno anch’essi all’accoglienza dei Giurati. Il Premio Cortina d’Ampezzo è realizzato in collaborazione con la Regione Veneto, con il Comune di Cortina d’Ampezzo, con la Gestione Impianti Sportivi di Cortina, con il Consorzio Cortina Turismo, l’Associazione Albergatori di Cortina, l’emittente Radio Cortina, insieme alle istituzioni locali. Il rinfresco del Premio sarà curato dalla delegazione di Belluno dell’Associazione Italiana Sommelier.

Share
- Advertisment -

Popolari

Comune di Belluno, contributi alle associazioni 2020. Bando esteso alle spese sanitarie Covid e a quelle ordinarie

Tre novità per il consueto bando di fine anno dedicato alle associazioni impegnate in attività sul territorio del Comune di Belluno: oltre al tradizionale...

In libreria. Il delitto di Busto Arsizio, la raccapricciante storia di Silvia Da Pont, 21enne di Cesiomaggiore fatta morire nel 1951 da Carlo Candiani

Il delitto di Busto Arsizio, l'ultimo libro di Roberto De Nart, in libreria per Natale, è una storia realmente accaduta. Fu un caso che...

Fondo per le aree montane, 210 milioni. Bussone: “Un’importante misura per lo sviluppo locale”

È in Gazzetta Ufficiale da ieri sera il Decreto varato dal Governo il 15 settembre 2020 che ripartisce tra i Comuni delle aree interne...

Patrizia Manca eletta Segretaria generale della Fisascat Cisl Belluno Treviso

Patrizia Manca è la nuova Segretaria della Fisascat Cisl Belluno Treviso, la Federazione di categoria che rappresenta i lavoratori e le lavoratrici dei settori...
Share