13.9 C
Belluno
venerdì, Dicembre 4, 2020
Home Cronaca/Politica Uapi Belluno: nuova campagna informativa Impresa aperta in collaborazione con i sindaci

Uapi Belluno: nuova campagna informativa Impresa aperta in collaborazione con i sindaci

Luigi Curto

Ha preso avvio in questi giorni la campagna “Impresa aperta”, con la quale l’Unione Artigiani e Piccola Industria porterà i Sindaci di tutti i comuni della provincia all’interno delle aziende artigiane. E’ un’iniziativa realizzata, grazie anche al contributo di Camera di commercio di Belluno, in occasione del centocinquantenario dell’Unità d’Italia e ideata per rilanciare il valore del rapporto cittadini-Istituzioni. Battistrada per l’iniziativa sono stati i Sindaci di Feltre e di Belluno, rispettivamente Gianvittore Vaccari e Antonio Prade, ma nell’arco di pochi giorni si sono tenuti anche gli incontri con i Sindaci di Limana, Sedico, Sospirolo, Pieve di Cadore e Calalzo di Cadore ed entro l’inizio di giugno sarà completato il passaggio in tutti i sessantanove comuni della provincia. “Impresa aperta – spiega il presidente dell’Unione Artigiani e Piccola Industria di Belluno, Luigi Curto – è intesa come occasione di incontro-confronto tra piccole imprese, apparato istituzionale e Amministrazioni locali per dar vita a una ‘via di comunicazione’ diretta tra Comuni e aziende”. “E’ questo – aggiunge il presidente Curto – il momento in cui Governo centrale, Regione, Provincia e Comuni debbono rompere gli indugi e, assieme alle riforme strutturali, fare fin da subito quelle tante cose che, nel loro convergere, possono sostenere l’avvio della ripresa”. Il perché di tale iniziativa si trova nel documento che l’Unione Artigiani ha inviato ai Sindaci: “il futuro del Bellunese è legato alle piccole e medie imprese , struttura portante dell’economia reale e luogo di integrazione e costruzione  delle appartenenze. Serve un cambio di marcia  – scrive l’Unione nel documento – che produca l’impegno di ognuno a fare la propria parte”. La risposta dei Sindaci, finora contattati, è senz’altro positiva. “Forse ancor più significativo – commenta il presidente Curto – è il fatto di portare, con questo intervento, gli Amministratori all’interno delle piccole imprese: realtà eccellenti, non usuali a ospitare appuntamenti del genere e, così facendo, riuscire a mettere in luce le ricche realtà di saperi, contenuti e tecnologie che in esse si trovano”. Il calendario degli incontri è già pronto. La settimana prossima toccherà ai Sindaci di Trichiana, Agordo, Taibon, Lamon, Domegge di Cadore e Lozzo di Cadore

Share
- Advertisment -

Popolari

Abbondanti precipitazioni da venerdì pomeriggio. Divieti di circolazione dei mezzi pesanti

Belluno, 3 dicembre 2020  - Si è riunito stamane, in videoconferenza, il Comitato Operativo Viabilità, con la presenza delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del...

In arrivo 19 medici, 5 infermieri e 46 Operatori socio sanitari

Continua il rafforzamento dell’Ulss Dolomiti. Oggi sono stati assunti 46 OSS (Operatori Socio Sanitari) e sono stati conferiti incarichi libero professionali per l’emergenza COVID...

Spostamenti vietati tra comuni a Natale e Capodanno. De Carlo: “Discriminate le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma”

“La chiusura dei confini comunali a Natale e Capodanno è una discriminazione verso le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma e...

Verso un Natale e Capodanno blindati. Zaia: ” Chi vive a Milano o Roma è alla stessa stregua di chi vive in Comuni come...

Questa volta è un decreto legge con soli due articoli che lo stabilisce, blindato, come saranno blindate le nostre festività. In sintesi: Natale e Capodanno...
Share