13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 18, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti “Per non perdere il filo che unisce la nostra Italia”. Una “Caccia...

“Per non perdere il filo che unisce la nostra Italia”. Una “Caccia al tesoro” per scoprire i luoghi e le tracce del Risorgimento a Belluno

Domani, domenica 20 marzo 2011, nello spirito unitario delle celebrazioni per il 150°  dell’Unità d’Italia, il Partito Democratico cittadino organizza una piccola “caccia al tesoro” tra le piazze e le strade del centro storico di Belluno, alla scoperta dei luoghi e delle tracce che il Risorgimento italiano ha lasciato nella storia del tessuto urbano. Ci saranno semplici giochi ed un laboratorio itinerante per la costruzione di una coccarda tricolore per i bambini, ma non mancheranno brevi riflessioni storiche, tappa per tappa, curate da Marco Perale. L’appuntamento è in Piazza del Duomo intorno alle 15,15 (partenza alle 15,30) e la conclusione è prevista in Piazza dei Martiri intorno alle 16,30/17 (a seconda delle condizioni meteorologiche e del numero dei partecipanti). La partecipazione, naturalmente, è libera ed aperta alle famiglie.

Share
- Advertisment -




Popolari

Contributi regionali per 6 milioni e mezzo per la valorizzazione delle destinazioni turistiche i

Venezia, 18 settembre 2020   “Le conseguenze del lungo periodo di lockdown ci hanno imposto la necessità di un rilancio complessivo e immediato dell’economia veneta...

Le mostre di Oltre le vette: 4 esposizioni, a Belluno dal 2 all’11 ottobre

Le mostre sui temi della montagna sono da sempre uno dei punti di forza della rassegna bellunese, occasione per il pubblico di ammirare opere...

Ulss Dolomiti. Avviso del Centro per l’affido per un minore del Centro Cadore

Il Centro per l'Affido e la Solidarietà Familiare dell'ULSS 1 Dolomiti – Distretto di Belluno cerca per un minore che frequenta la scuola primaria...

Sorveglianza al lago Sorapis. Il bilancio dei carabinieri forestali delle Stazioni di Cortina e Auronzo

La stagione estiva che sta volgendo al termine è stata segnata dalla pandemia legata Covid-19 ma nonostante questo, l’afflusso registrato nelle Dolomiti bellunesi, ha...
Share