13.9 C
Belluno
domenica, Giugno 23, 2024
HomeLettere OpinioniLimana e le liste civiche cammuffate

Limana e le liste civiche cammuffate

In un momento  in cui è difficile trovare armonia sociale e più difficile ancora è riuscire a guardare con serenità al futuro, diventa anche arduo guardare con fiducia ad una classe politica intenta a basse lotte di governo basate su personalismi, interessi di bottega e vendette incrociate. Purtroppo il virus dello scaricabarile e dello scontro personale ha raggiunto il livello amministrativo (vedi ciò che succede in Provincia, Gsp, Ato, e Amministrazioni  comunali varie). Le cosìdette “liste civiche” che amministrano i comuni non sono altro, infatti, che emanazioni, camuffamenti ed ammucchiate di quei partiti romano-milanesi , sempre in guerra e votati più a fare gli interessi propri che quelli dei cittadini.  Limana purtroppo non fa eccezione. Anzi. Quanto inchiostro bilioso è stato negli ultimi anni per screditare Tizio o sbugiardare Caio e rinnegare Sempronio!? Ricordiamo una bella lettera di Paolo Bampo in cui, inascoltato, invitava i nostri amministratori di governo e di opposizione (piacerebbe poter dire di maggioranza e di minoranza, ma il loro comportamento ce lo impedisce) a lasciar perdere i toni della battaglia, seppellire l’ascia di guerra e vestire i panni del muratore. Ci saremmo aspettati dai nostri concittadini che ci amministrano una risposta adeguata, ma siamo stati smentiti dai fatti. Invece hanno continuato a lottare per rancore ideologico e non per liberare almeno Limana dai vincoli della politica o per costruire di comune accordo nuove situazioni di benessere per il paese.
lettera firmata

- Advertisment -

Popolari