13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 18, 2020
Home Cronaca/Politica A Venezia crescono i manager che riporteranno l’Italia a competere nel mondo:...

A Venezia crescono i manager che riporteranno l’Italia a competere nel mondo: gia’ 149 adesioni per il 2011

Corrado Clini, direttore generale del Ministero dell’Ambiente: “Questa è un’esperienza virtuosa che ha come centro la VIU e le Università veneziane”. Il direttore della Venice International University, Stefano Micelli: “Rispondiamo con l’eccellenza alle esigenze formative di internazionalizzazione e sostenibilità delle imprese”.  Venezia dunque come interlocutore privilegiato dell’Oriente forma la nuova classe dirigente che risponde alle necessità dell’ internazionalizzazione e dello sviluppo sostenibile delle PMI del Nord Est.
E’ il risultato del Globalization Program organizzato da Venice International University in collaborazione con Ca’ Foscari e IUAV, presentato oggi mercoledì 2 marzo 2011 sull’Isola di San Servolo. All’evento erano presenti Corrado Clini, direttore generale del Ministero dell’Ambiente, Stefano Micelli direttore della VIU, Tiziana Lippiello direttrice del dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dell’Università Ca’ Foscari, Guido Zucconi e Margherita Turvani dello IUAV.
“Abbiamo iniziato molti anni fa, proprio qui alla VIU – ha ricordato Corrado Clini – formando gli alti funzionari cinesi che oggi sono diventati viceministri e direttori generali di ministeri. Un patrimonio di oltre 6.500 allievi che oggi generano come controparte un importante movimento di studenti verso la Cina e gli altri Paesi dell’Est”.  Il Globalization Program ha registrato un progressivo incremento degli iscritti, fino alle 144 adesioni del 2010 e alle 149 già raccolte per il 2011.
Per Stefano Micelli, direttore di VIU, “Il Globalization Program promosso dalla VIU in collaborazione con il polo universitario veneziano e sostenuto dal Ministero dell’Ambiente ha un’immediata ricaduta sul territorio: abbiamo formato giovani manager, preparati per supportare le aziende nei processi di internazionalizzazione e nei percorsi di sostenibilità, già in grado di dare un contributo fattivo alla crescita delle imprese”. Alcuni di questi giovani si sono già inseriti nel mondo del lavoro trovando occupazione all’interno della Comunità Europea, di aziende italiane in Cina, di aziende cinesi o in Università americane.
“Ca’ Foscari è entrata con grande impegno nel Globalization Program – ha dichiarato Tiziana Lippiello – un programma che rappresenta un percorso d’eccellenza unico in Italia, capace di formare figure professionali di alta qualità, inserite all’interno di una rete stabile di relazioni fra le imprese internazionali, istituzioni culturali e il nostro sistema produttivo”. Fra i principali obiettivi della Venice International University “C’è la volontà di sostenere giovani leve che portino la managerialità del Made in Italy a competere con l’eccellenza internazionale”.
Da Venezia e dal Nord est partono stimoli nuovi per lo sviluppo del paese. La crescita costante degli iscritti ai programmi della VIU mette in evidenza l’importanza di una formazione capace di mescolare gli studi di economia e di scienze sociali con una preparazione culturale che faccia propria una specifica sensibilità alle dinamiche della sostenibilità ambientale. Alla Venice International University si formano oggi professionisti che già stanno consolidando la storica capacità di relazione e dialogo di Venezia con l’Oriente, contribuendo a fare della città lagunare la piattaforma privilegiata di scambi con le culture e i mercati emergenti.
Risultati confermati da Guido Zucconi dello IUAV che ha ribadito l’impegno a sviluppare intensamente questo progetto del suo ateneo, volto a consolidare il ruolo di VIU come piattaforma internazionale dell’offerta universitaria veneziana.

Share
- Advertisment -




Popolari

Finanziato anche per l’anno scolastico 2020-21 “Investi scuola”. Padrin: «Uno strumento indispensabile per garantire a tutti il diritto all’istruzione»

Anche per l’anno scolastico 2020/21 è attivo il progetto “Investi scuola”. Grazie al finanziamento del Fondo Comuni di confine e al cofinanziamento di Provincia...

Perde la vita investito da un’auto a Danta

Non ce l'ha fatta Giuseppe Menia Bagattin, 85enne di Danta di Cadore, che nel pomeriggio di ieri è stato investito da un'autovettura condotta da...

Al volante di un’autocisterna con tasso alcolemico di 2,92

E' successo nella tarda serata di ieri sulla strada in località Fiames. I carabinieri della Stazione di Cortina d'Ampezzo hanno deferito in stato di...

Treni Conegliano – Vittorio Veneto – Belluno. Vivaio Dolomiti: l’elettrificazione fa aumentare i tempi di percorrenza?

Questa è davvero una questione di peso! A porla è l'Associazione Vivaio Dolomiti che chiede perché mai la Regione Veneto abbia speso un sacco...
Share