13.9 C
Belluno
giovedì, Dicembre 3, 2020
Home Cronaca/Politica Cerimonia di commemorazione al Bosco delle Castagne Domenica 6 marzo alle ore...

Cerimonia di commemorazione al Bosco delle Castagne Domenica 6 marzo alle ore 10

Il 10 marzo 1945, furono dieci i partigiani impiccati al Bosco delle Castagne: Mario Pasi “Montagna”, Giuseppe Santomaso “Franco”, Francesco Bortot “Carnera”, Marcello Boni “Nino”, Pietro Speranza “Portos”, Giuseppe Como “Penna”, Ruggero Fiabane “Rampa”, Giovanni Cibien “Mino”, Giovanni Candeago “Fiore” e Ioseph, un soldato francese.  In memoria di quei fatti, domenica 6 marzo, alle 10, si svolgerà la cerimonia commemorativa presso la stele al Bosco delle Castagne. Prima della Santa Messa verranno resi gli onori ai Caduti, si svolgeranno l’alzabandiera e la posa di una corona d’alloro, alla presenza delle autorità, del gonfalone della Città di Belluno, di quelli di altri Comuni, delle associazioni combattentistiche e delle molte persone che ogni anno partecipano alla Cerimonia. Sarà presente anche un picchetto militare. Dopo la Messa, il Sindaco del Comune di Belluno, avv. Antonio Prade, saluterà i presenti. Concluderà la cerimonia il discorso commemorativo curato, quest’anno, da Ivano Artioli, presidente dell’ANPI di Ravenna. Il programma delle cerimonie del Bosco delle Castagne è stato curato dal Comune di Belluno, in collaborazione con l’ANPI – sezione di Belluno, la FIVL e l’ISBREC. Data la coincidenza con la ricorrenza dei 150 anni dall’Unità d’Italia, l’appuntamento del 17 marzo, per la commemorazione dei caduti di Piazza dei Martiri, verrà inserito all’interno degli eventi istituzionali in programma.

Share
- Advertisment -

Popolari

In arrivo 19 medici, 5 infermieri e 46 Operatori socio sanitari

Continua il rafforzamento dell’Ulss Dolomiti. Oggi sono stati assunti 46 OSS (Operatori Socio Sanitari) e sono stati conferiti incarichi libero professionali per l’emergenza COVID...

Spostamenti vietati tra comuni a Natale e Capodanno. De Carlo: “Discriminate le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma”

“La chiusura dei confini comunali a Natale e Capodanno è una discriminazione verso le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma e...

Verso un Natale e Capodanno blindati. Zaia: ” Chi vive a Milano o Roma è alla stessa stregua di chi vive in Comuni come...

Questa volta è un decreto legge con soli due articoli che lo stabilisce, blindato, come saranno blindate le nostre festività. In sintesi: Natale e Capodanno...

Nuovo decreto covid. Bussone (Uncem) e Zaia: “Consentire lo spostamento tra Comuni montani della stessa valle”

"Uncem, con i sindaci di Comuni montani, perlopiù piccoli o piccolissimi nel numero di popolazione, chiede al Governo di consentire gli spostamenti tra i...
Share