13.9 C
Belluno
giovedì, Dicembre 3, 2020
Home Lettere Opinioni Tagli alla casta

Tagli alla casta

Lo Stato e tutti gli enti locali non hanno più soldi, il debito pubblico è elevatissimo e per rientrare nei parametri europei prima o poi un conto salato dovrà arrivarci sul groppone.Come al solito pagherà il cittadino mentre qualcuno continuerà a navigare nell’oro. Eppure qualche taglio alla casta si potrebbe fare, ad esempio riduzione del numero dei parlamentari, drastica riduzione del loro stipendio come pure per i membri del governo, aerei, treni, bus, autostrade etc a pagamento anche per loro, drastico taglio alle auto blu, basta pensioni o vitalizi d’oro ogni anno di parlamento o governo deve valere un anno di contributi nulla più, divieto di cumulare cariche istituzionali nel medesimo tempo, limitazione a 2 mandati dell’attività politica per dire stop alle carriere da 20-30 anni di politica E che dire di abolire i rimborsi elettorali grazie ai quali i partiti ricevono (dallo stato cioè noi) molto molto più di quanto spendono in campagna elettorale? Anche a livello locale si può far qualcosa, un bel taglio agli stipendi di consiglieri e giunte regionali, abolizione delle Province che ritengo enti inutili, accorpamento dei Comuni soto i 5-6mila abitanti. La casta ha mai calcolato quanto si risparmierebbe con queste riforme? Solita ideologia e demagogia dirà qualcuno, sì è proprio demagogia credere che questa classe politica possa darsi la zappa nei piedi adottando queste misure.
A casa tutti al più presto.
Ivan Sovilla

Share
- Advertisment -

Popolari

Abbondanti precipitazioni da venerdì pomeriggio. Divieti di circolazione dei mezzi pesanti

Belluno, 3 dicembre 2020  - Si è riunito stamane, in videoconferenza, il Comitato Operativo Viabilità, con la presenza delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del...

In arrivo 19 medici, 5 infermieri e 46 Operatori socio sanitari

Continua il rafforzamento dell’Ulss Dolomiti. Oggi sono stati assunti 46 OSS (Operatori Socio Sanitari) e sono stati conferiti incarichi libero professionali per l’emergenza COVID...

Spostamenti vietati tra comuni a Natale e Capodanno. De Carlo: “Discriminate le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma”

“La chiusura dei confini comunali a Natale e Capodanno è una discriminazione verso le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma e...

Verso un Natale e Capodanno blindati. Zaia: ” Chi vive a Milano o Roma è alla stessa stregua di chi vive in Comuni come...

Questa volta è un decreto legge con soli due articoli che lo stabilisce, blindato, come saranno blindate le nostre festività. In sintesi: Natale e Capodanno...
Share