13.9 C
Belluno
martedì, Dicembre 1, 2020
Home Cronaca/Politica Un prosecco doc tutto bellunese: se ne è parlato alla cena del...

Un prosecco doc tutto bellunese: se ne è parlato alla cena del Rotary giovedì sera al ristorante De Gusto di Belluno

Gianluca Bisol e Maurizio Busatta

«Se c’è da puntare su qualcosa, l’agricoltura, i prodotti tipici e il turismo rappresentano una cassaforte inscindibile per il futuro». Lo ha detto Gianluca Bisol, l’uomo più elegante del 2010 nello stile di vita e nel lavoro, secondo il «Prix The Best»,il premio internazionale di Parigi, e direttore generale dell’omonima azienda familiare di viticoltori di Valdobbiadene dal 1542. Gianluca Bisol è stato ospite giovedì sera al ristorante De Gusto di Sagrogna (Belluno)alla cena del Rotary Belluno distretto 2060 presieduto da Maurizio Busatta. L’imprenditore trevigiano, ha già preso in considerazione la Valbelluna per il suo prosecco Doc conosciuto in tutto il mondo. Ipotesi avvallata anche dal presidente della Camera di Commercio Paolo Doglioni, che ha parlato di un futuro per il territorio bellunese nel circuito produttivo del prosecco Doc, a fronte dell’inserimento nel disciplinare della provincia di Belluno nelle zone di produzione del rinomato vino. Che con le sue bollicine ha oramai conquistato i mercati internazionali più prestigiosi. Il Prosecco brut Belstar dell’azienda Bisol, infatti, è stato lo spumante ufficiale dell’Expo di Shanghai 2010. «Dal novembre del 2010 – ha raccontato Gianluca Bisol – nella Food Hall di Harrods a Londra il prosecco Bisol sta insieme alle 4 grandi maison di Champagne, Moet & Chandon, Veuve Clicquot, Tattinger, Pommery. Dove passano 60 milioni di persone l’anno». Il marchio ultracentenario Bisol, insomma, rappresenta una garanzia di successo nel mondo dei vini pregiati. L’ultima creazione è la riscoperta del vitigno veneziano Dorona a bacca gialla del ‘400, dal quale nasce Venissa, una produzione limitata di 4.880 bottiglie con etichetta in foglia d’oro lavorata nel vetro, che arriverà sul mercato nel 2012. Un autentico must d’arte e di antichi profumi.

Share
- Advertisment -

Popolari

Misure anti-Covid, la Provincia vara una “manovra” da 2,5 milioni di euro. 500mila euro a Dolomitibus e 500mila agli impianti di risalita

Belluno, 30 novembre 2020 - È stata approvata questa mattina dal consiglio provinciale la nona variazione al bilancio di previsione, contenente un'importante manovra anti-Covid....

Qualità della vita, Belluno scende al 19mo posto. Padrin: «Viviamo in un territorio magnifico. Ci penalizza solo la dimensione demografica»

«Lavoro, benessere sociale e ambiente confermano il valore del territorio Bellunese. Ancora una volta pesa la demografia, e quest'anno c'è anche il Covid a...

In Crepadona la “Quarta piazza” di Belluno, interamente coperta da una formidabile vetrata

Belluno, 30 novembre 2020 - "Saranno raddoppiati gli spazi a disposizione dei ragazzi per lo studio e la biblioteca grazie al recupero della corte...

Auto investe animale selvatico sul Boscon e viene a sua volta tamponata da altri due veicoli

Belluno, 30 novembre 2020 - Alle ore 05:55  di questa mattina, una Fiat Uno bianca condotta da T.A. 53enne bellunese, in transito da Belluno...
Share