13.9 C
Belluno
giovedì, Dicembre 3, 2020
Home Lettere Opinioni Tremonti vada col treno in Cadore

Tremonti vada col treno in Cadore

Qualche giorno fa il Ministro Tremonti ha preso il treno per verificare lo stato delle infrastrutture ferroviarie che collegano Roma a Reggio Calabria. In questo modo il Ministro ha potuto constatare la difficile situazione della mobilità calabrese. Sono convinto che il viaggio di Tremonti non avesse fine propagandistico e la disponibilità a toccare con mano un problema va vista sempre positivamente. Chiaramente non è possibile che il Ministro percorra tutte le tratte ferroviarie della nostra penisola, ma poiché i Ministri Tremonti, nonché Bossi, Calderoni e altri passano volentieri dei giorni di vacanza sulle montagne bellunesi potrebbero raggiungerle direttamente in treno. Sarebbe per tutti loro una bella occasione per farsi un’idea della situazione disastrosa dei collegamenti ferroviari in Veneto. Se per il viaggio di ritorno il Ministro acquistasse personalmente i biglietti a Calalzo vedrebbe quali spiacevoli situazioni ogni pendolare ferroviario bellunese deve affrontare quotidianamente e che ogni potenziale turista deve sopportare. Dimenticavo: il ministro può viaggiare gratis perché parlamentare, quindi potrebbe comprarlo per il presidente Bottacin e l’assessore De Zolt che invito ad accompagnare il ministro in questa avventura. Forse tutti si vergognerebbero un po’, ma finalmente prenderebbero atto dello squallore dei treni bellunesi.

Angelo Levis – Capogruppo I.D.V. consiglio provinciale

Share
- Advertisment -

Popolari

Abbondanti precipitazioni da venerdì pomeriggio. Divieti di circolazione dei mezzi pesanti

Belluno, 3 dicembre 2020  - Si è riunito stamane, in videoconferenza, il Comitato Operativo Viabilità, con la presenza delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del...

In arrivo 19 medici, 5 infermieri e 46 Operatori socio sanitari

Continua il rafforzamento dell’Ulss Dolomiti. Oggi sono stati assunti 46 OSS (Operatori Socio Sanitari) e sono stati conferiti incarichi libero professionali per l’emergenza COVID...

Spostamenti vietati tra comuni a Natale e Capodanno. De Carlo: “Discriminate le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma”

“La chiusura dei confini comunali a Natale e Capodanno è una discriminazione verso le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma e...

Verso un Natale e Capodanno blindati. Zaia: ” Chi vive a Milano o Roma è alla stessa stregua di chi vive in Comuni come...

Questa volta è un decreto legge con soli due articoli che lo stabilisce, blindato, come saranno blindate le nostre festività. In sintesi: Natale e Capodanno...
Share