13.9 C
Belluno
venerdì, Luglio 19, 2024
HomeCronaca/PoliticaIncendio sulle Dolomiti feltrine. Bond: ”Scandalosa l'assenza dei canadair, intervengano Roma e...

Incendio sulle Dolomiti feltrine. Bond: ”Scandalosa l’assenza dei canadair, intervengano Roma e Zaia”

Dario Bond

“E’ una situazione intollerabile, paradossale. Per questo mi appello al Ministero e al presidente della giunta veneta Luca Zaia”. Dario Bond, capogruppo del Pdl in consiglio regionale, è in continuo contatto con gli operatori e i volontari che stanno lavorando sul San Mauro per domare l’incendio divampato domenica. Ad alternarsi ci sono tre elicotteri dei Servizi forestali regionali, ma non ci sono i Canadair, i mezzi che più di tutti potrebbero dare una mano decisiva ai soccorsi. Gli aerei sono impietosamente a terra per problemi burocratici. “Non è possibile. Sono belli, sono nuovi, ma sono tutti fermi a Roma per un contenzioso tra la società che li dovrebbe gestire e lo Stato”, attacca il consigliere regionale del Pdl. “In questi momenti dovrebbero prevalere il senso di responsabilità e quello di solidarietà. Il mio grido d’allarme è che si ripristini questo servizio anche perché siamo all’inizio di una stagione particolarmente difficile. La siccità non perdona”. Insomma, non ci sono scuse che tengano: “Mi rivolgo a chi può fare qualcosa perché sblocchi questa situazione, da Roma a Venezia”, prosegue il capogruppo del Pdl. “Le nostre aree, caratterizzate da fauna e flora di pregio, sono in costante pericolo e non possono permettersi inefficienze di questo tipo. Il nostro territorio è la nostra ricchezza, sia ambientale che economico-turistica”. Bond ribadisce la sua gratitudine al personale effettivo e volontario che da tre giorni è impegnato sul fronte: “Se ce la stiamo facendo soltanto con le nostre forze, è solo merito loro”.

- Advertisment -

Popolari