13.9 C
Belluno
martedì, Dicembre 1, 2020
Home Cronaca/Politica Vincono i poteri forti e la grande distribuzione: stop dell'Unione europea alla...

Vincono i poteri forti e la grande distribuzione: stop dell’Unione europea alla legge italiana sull’etichettatura

Franco Manzato

“A me di inopportuno pare l’atteggiamento comunitario. Anzi: più che inopportuno mi sembra contrario agli interessi non solo italiani ma europei in generale. Chiedere da parte degli uffici di soprassedere è una forma educata di “no”, ma da parte italiana ci aspettiamo assoluta fermezza sulla questione”. E’ il commento dell’assessore all’agricoltura e tutela del consumatore del Veneto Franco Manzato alla notizia che la Commissione Europea avrebbe chiesto all’Italia di non dare seguito alla sua legge e di attendere una regolazione comunitaria in materia di etichettatura. “La Comunità farebbe bene, a mio avviso, ad adottare immediatamente un Regolamento in materia, se vuole essere convincente su una questione delicata – ha aggiunto Manzato – che riguarda la salute e la tutela dei consumatori, ma anche le possibilità dell’economia europea di essere veramente concorrenziale a livello mondiale. Sono certo che la struttura comunitaria non sia condizionata o condizionabile da parte dei potentati economici mondiali che vogliono mimetizzare le produzioni per confondere le nostre con quelle altrui, ma il risultato mi sembra il medesimo”. “Noi siamo per la libera concorrenza eccome – ha concluso Manzato – ma per essere libera occorre che il made in Veneto e il made in Italy che circola nel mondo sia davvero tale e che ciò che arriva da noi si sappia da dove proviene. Questo principalmente in funzione della salute e della tutela dei consumatori che, in un mercato molto condizionato dal punto di vista economico, sono e saranno liberi solo quando avranno a disposizione tutti gli elementi per fare una scelta informata e consapevole”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Misure anti-Covid, la Provincia vara una “manovra” da 2,5 milioni di euro. 500mila euro a Dolomitibus e 500mila agli impianti di risalita

Belluno, 30 novembre 2020 - È stata approvata questa mattina dal consiglio provinciale la nona variazione al bilancio di previsione, contenente un'importante manovra anti-Covid....

Qualità della vita, Belluno scende al 19mo posto. Padrin: «Viviamo in un territorio magnifico. Ci penalizza solo la dimensione demografica»

«Lavoro, benessere sociale e ambiente confermano il valore del territorio Bellunese. Ancora una volta pesa la demografia, e quest'anno c'è anche il Covid a...

In Crepadona la “Quarta piazza” di Belluno, interamente coperta da una formidabile vetrata

Belluno, 30 novembre 2020 - "Saranno raddoppiati gli spazi a disposizione dei ragazzi per lo studio e la biblioteca grazie al recupero della corte...

Auto investe animale selvatico sul Boscon e viene a sua volta tamponata da altri due veicoli

Belluno, 30 novembre 2020 - Alle ore 05:55  di questa mattina, una Fiat Uno bianca condotta da T.A. 53enne bellunese, in transito da Belluno...
Share