13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 9, 2021
Home Cronaca/Politica Influenza: muore un'altra donna a Portogruaro. Colletto: “Si tratta di eventi rari...

Influenza: muore un’altra donna a Portogruaro. Colletto: “Si tratta di eventi rari che si verificano statisticamente ogni anno e che quindi non devono destare allarme”

Luca Coletto

Una donna di 53 anni, positiva al tampone dell’influenza H1N1 e non vaccinata, è deceduta all’ospedale di Portogruaro, in provincia di Venezia. Al momento non risulta che la paziente fosse affetta da patologie pregresse. Il caso è stato confermato dalla direzione regionale prevenzione. Ne dà notizia l’assessore alla sanità Luca Coletto. E ‘ il quarto decesso verificatosi negli ospedali veneti dall’inizio dell’epidemia stagionale. “Purtroppo – sottolinea Coletto – l’influenza è una malattia le cui complicanze, in qualche caso, possono essere gravi o letali anche in persone apparentemente sane, come in questo caso. Si tratta però di eventi che, seppur rari, si verificano statisticamente ogni anno, e che quindi non devono destare allarme. Piuttosto – aggiunge Coletto – rivolgo un appello a vaccinarsi a tutti coloro che non l’avessero ancora fatto, a cominciare dai portatori di malattie croniche a rischio. La campagna vaccinale è ancora in piena attività e c’è ancora tempo per aderirvi, stante che solo adesso stiamo entrando nella fase di picco e che l’influenza ci farà compagnia almeno anche per tutto febbraio”. Coletto aggiunge che “tutte le strutture sanitarie della Regione sono perfettamente attrezzate per affrontare adeguatamente anche i casi più gravi” e che “le scorte di vaccino sono ampie ed in grado di rispondere alle richieste che dovessero essere fatte”. L’anno scorso i casi registrati in Veneto sono stati oltre 300.000, con 182 ricoveri e 13 decessi.

Share
- Advertisment -

Popolari

Comuni e Recovery Plan. Massaro: «Cambiare le regole o non riusciremo a spendere nulla»

Incontro questa mattina tra i vertici dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani e il Ministro alla Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta; al centro del confronto, il Recovery...

Festa della Donna e Sex Work: 120.000 donne non sono tutelate in Italia. Pia Covre: “Nessuna donna è colpevole o vittima perché sex worker”

8 marzo 2021 – In Italia si contano almeno 120.000 sex worker e circa 20 milioni di clienti annui. Solo nella dimensione online Escort...

Lupo. Bortoluzzi: «Presenza sempre più vicina alle case, serve un piano di gestione diverso»

«Per la tutela della piccola agricoltura di montagna, degli hobbisti dell’allevamento e anche in ottica di mantenimento del territorio serve un piano di gestione...

Una maxi coperta ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo per dire no alla violenza sulle donne

L’associazione UP – I Sogni fuori dal cassetto porta sulle Dolomiti “Viva Vittoria”: progetto d’arte relazionale, già sperimentato in numerose piazze italiane, coinvolgerà numerose...
Share