13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 19, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli In rete le mappe ottocentesche del Catasto austriaco

In rete le mappe ottocentesche del Catasto austriaco

Sono ora disponibili alla consultazione in rete, presso il sito web ministeriale del Sistema informativo degli Archivi di Stato SIAS, gli oltre 15.000 fogli di mappa del Censo stabile attivato 1849-1956 della provincia di Belluno, comunemente chiamato Catasto austro-italiano, conservato nell’Archivio di Stato di Belluno. Tutta la documentazione catastale, non solo le mappe, ma anche i sommarioni e i partitari, venne versata all’Archivio nel 1988 dall’Ufficio tecnico erariale di Belluno (oggi: Agenzia del territorio), in quanto non più necessaria per le finalità amministrative e fiscali. Le mappe, in ben tre serie (le prime non sempre integre), coprono il periodo dagli anni Trenta dell’Ottocento e quello successivo all’attivazione del Censo stabile (1849) e relativo alla ‘conservazione’ del catasto ad opera delle amministrazioni austriaca e italiana, fino al 1956.
Il lavoro di fotoriproduzione digitale ad altissima risoluzione è stato realizzato nel 2007-2008: avviato con risorse ministeriali e portato a termine grazie al sostegno della Fondazione Cariverona, e con l’apporto dell’Associazione culturale ed artistica Lungarte di Belluno.
L’operazione si era resa necessaria per favorire la consultazione al pubblico, salvaguardando al tempo stesso l’integrità delle mappe e dei registri (alcuni in cattive condizioni e bisognosi di restauro), sostituendo la precedente riproduzione su microfilm, ormai tecnicamente superata. Come noto ai numerosissimi utenti che l’hanno consultata, la banca dati delle immagini informatizzate era disponibile dal 2008 nella sala di studio dell’Istituto, in file ad alta definizione e con la possibilità di ottenere copie a stampa. Oggi, con l’immissione in rete (attivata solo a bassa definizione), gli studiosi dispongono di un ulteriore strumento.
La consultazione prende avvio dalla homepage: http://www.archivi-sias.it.
Dal sito web dell’Archivio di Stato di Belluno (http://www.archivi.beniculturali.it/ASBL/), alla pagina “Patrimonio documentario” è possibile inoltre leggere e scaricare una breve guida realizzata per facilitare la navigazione e la consultazione in rete della cartografia catastale.

Share
- Advertisment -



Popolari

Gli appuntamenti di settembre e ottobre all’Insolita storia

Proseguono gli appuntamenti culturali al bar Insolita Storia di Belluno. Dopo il successo di giovedì 17 settembre con la presentazione del libro "sette giorni...

Auto e moto d’epoca. Il più importante mercato europeo dal 22 al 25 ottobre alla Fiera di Padova

Torna la rassegna Auto e moto d'epoca alla Fiera di Padova dal 22 al 25 ottobre 2020 L'edizione di quest'anno inizia all’insegna dell’emozione con due...

L’Ugo nel pagliaio. Venerdì alla Libreria Tarantola la presentazione del libro di Rapezzi

Riprendono gli incontri alla Libreria Tarantola di Belluno. Venerdì 25 settembre con inizio alle 18.30 si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Ugo Rapezzi....

Contributi regionali per 6 milioni e mezzo per la valorizzazione delle destinazioni turistiche i

Venezia, 18 settembre 2020   “Le conseguenze del lungo periodo di lockdown ci hanno imposto la necessità di un rilancio complessivo e immediato dell’economia veneta...
Share