13.9 C
Belluno
giovedì, Settembre 24, 2020
Home Prima Pagina L'Istituto "Catullo" allagato, tutti a casa

L’Istituto “Catullo” allagato, tutti a casa

Vacanze invernali prolungate di qualche giorno per i ragazzi dell’Istituto professionale “Catullo” di Belluno. Questa mattina (martedì 11 gennaio) alle ore 10 sono intervenuti i Vigile del Fuoco e la scuola è stata evacuata a causa di un’infiltrazione d’acqua che ha interessato buona parte dell’immobile e lo ha reso temporaneamente inagibile. Ancora ignote le cause dell’allagamento, che potrebbe essere stato determinato dalle piogge continuate, ma più probabilmente dalla rottura di un tubo dell’acqua potabile. Una circostanza quantomeno singolare, dal momento che l’istituto è stato da poco restaurato. In base alla normativa nazionale, i giorni totali di scuola non possono essere inferiori a 200. E pertanto, se l’emergenza dovesse intaccare tale quota minima, scatterebbe il recupero dei giorni. E la scuola proseguirebbe le lezioni nel periodo estivo fino a raggiungere il minimo di 200 giorni.

Share
- Advertisment -



Popolari

Ulss Dolomiti. Pubblicato il bando per direttore di Chirurgia vascolare. Ristrutturazione dell’ospedale di Lamon

E’ stato approvato il bando per la ricerca del direttore della Unità Operativa complessa di Chirurgia Vascolare. L’Unità Operativa Complessa, prevista dalle schede di dotazione...

Fondazione Teatri delle Dolomiti: Tiziana Pagani Cesa è la nuova presidente

Patrizia Burigo, Tiziana Pagani Cesa e Ivan Borsato i nuovi componenti del comitato di gestione della Fondazione Teatri delle Dolomiti. L'incarico di presidente è...

Puliamo il Mondo. Oltre 60 gli appuntamenti di Legambiente nel Veneto 

Il coronavirus non ferma Puliamo il Mondo. Domani, in concomitanza alla Giornata mondiale di azione per la giustizia climatica, e per tutto il week-end...

Elettrodotto Terna. Vivaio Dolomiti: “Portarlo sul canale autostradale è l’unica soluzione”

"Lo studio dei tecnici cui la Provincia si è affidata, non fa che ribadire quanto noi sosteniamo da anni. E' ovvio che l'unica soluzione...
Share