13.9 C
Belluno
sabato, Marzo 6, 2021
Home Cronaca/Politica Fondo Brancher anche alla Provincia di Belluno: l'appello di Bottacin al governo...

Fondo Brancher anche alla Provincia di Belluno: l’appello di Bottacin al governo e ai parlamentari bellunesi. Ma la Lega è al governo da oltre 15 anni e in montagna non ce ne siamo accorti

Gianpaolo Bottacin
Gianpaolo Bottacin

Il presidende della Provincia Gianpaolo Bottacin chiede soldi per la montagna bellunese per alleviare i sacrifici dei tagli già imposti. «Nel “Fondo Brancher”, destinato agli enti al confine con Trento e Bolzano, venga tenuta in considerazione anche la Provincia di Belluno». Questa la proposta contenuta nella lettera che il presidente di Palazzo Piloni ha inviato agli organi governativi e a tutti i parlamentari bellunesi, sia della maggioranza che della minoranza. «I tagli di oltre cinque milioni di euro ci impongono di trovare risorse alternative per poter garantire a tutti i cittadini i servizi essenziali – ha spiegato Bottacin – . In un simile momento, è bene lavorare insieme per assicurare alla comunità ciò di cui ha bisogno. Per questo, ho inviato una lettera a Roma in cui chiedo che nel Fondo Brancher trovino spazio anche le Province di confine». «Con le risorse che ne potrebbero derivare, riusciremmo a gestire il taglio di trasferimenti che stiamo subendo – ha continuato il presidente Bottacin – . Quello che sta accadendo oggi è il risultato dovuto e voluto da chi ha osteggiato (e ancora continua a farlo) la riforma federalista dello Stato: una miopia che paghiamo a caro prezzo». «Se non attingiamo ad altre risorse, a farne le spese sarà l’intero territorio di Belluno, le strade, le scuole – ha concluso il presidente – . È quindi necessario unire le forze e sono certo che anche i nostri parlamentari si uniranno alla causa». Non si può che condividere e sostenere la proposta di Bottacin. Quello che non si capisce è come mai il presidente cerchi di scaricare su altri le responsabilità di un federalismo incompiuto: la Lega è partito di governo da una quindicina d’anni, se voleva davvero il federalismo, il Fondo Brancher per Belluno e tutto il resto poteva farlo, i numeri li aveva e li ha ancora.

Share
- Advertisment -

Popolari

Treno delle Dolomiti. Scopel: «Attendiamo gli elaborati dalla Regione Veneto»

«Prendiamo atto della scelta del tracciato del Treno delle Dolomiti operata dalla Regione Veneto. Se è vero, come leggiamo dalla stampa, che gli studi...

Il sole illumina la prima tappa della WinteRace 2021

Cortina d’Ampezzo, 5 marzo 2021 - Al via questa mattina alle ore 9.00 da Corso Italia l’ottava edizione della WinteRace. Sotto un cielo terso, le...

Da lunedì il Veneto torna arancione. Ecco le regole

"Il Veneto in zona arancione da lunedì 8 marzo. Ma le scuole non chiuderanno". Lo ha anticipato nella conferenza stampa in diretta su Facebook...

Acc, Ex-Embraco. Nobis (Fim-Cisl): concretizzare subito progetto Italcomp, a rischio 750 famiglie

Questa mattina i lavoratori della ACC di Mel (Belluno) sono in presidio davanti ai cancelli dell'azienda, una prima azione di mobilitazione – dice il segretario...
Share