13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Cronaca/Politica Piste ciclabili e aree ambientali di pregio: cofinanziamento della Regione di 538.800...

Piste ciclabili e aree ambientali di pregio: cofinanziamento della Regione di 538.800 euro alla Comunità Montana Bellunese e alla Comunità Montana dell’Alpago

La Giunta veneta, su iniziativa dell’assessore alle politiche della mobilità Renato Chisso di concerto con il collega al bilancio Roberto Ciambetti, ha approvato la graduatoria degli interventi finanziabili con fondi comunitari FESR 2007-2013, finalizzati alla realizzazione di piste ciclabili in aree di pregio ambientale e in ambito urbano. “Per queste finalità – ha fatto presente Chisso – sono a disposizione 5 milioni di euro complessivi, che sono stati impegnati e assegnati ai primi sei enti locali in graduatoria, i cui progetti esauriscono le disponibilità finanziarie”. La deliberazione di Giunta sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale dalla Regione. Il provvedimento si rifà al bando pubblico approvato nel novembre 2009, che ha indicato i criteri di ammissibilità dei progetti e le priorità per la definizione della graduatoria stessa. “Le proposte progettuali pervenute – ha fatto presente Chisso – sono risultate in molti casi di buona qualità tecnica e di notevole valenza ambientale e di sostegno alla mobilità ciclabile”.
Queste le iniziative che risultano finanziabili:
Ente proponente Comune di Limena, enti interessati Carmignano di Brenta, Fontaniva, Grantorto, San Giorgio in Bosco, Campo San Martino, Piazzola sul Brenta, Vigodarzere, importo dell’intervento 3 milioni 200 mila euro, contributo a cofinanziamento 640 mila euro; Ente proponente Provincia di Verona, enti interessati Rivoli Veronese, Brentino Belluno, importo dell’intervento 3 milioni 600 mila euro, contributo a cofinanziamento un milione 440 mila euro; Ente proponente Provincia di Vicenza, enti interessati Grisignano di Zocco, importo dell’intervento 1.583.568 euro, contributo a cofinanziamento 633.427,20 euro; Ente proponente Comune di Ponte nelle Alpi, enti interessati Pieve D’Alpago, Farra D’Alpago, Comunità Montana Bellunese, Comunità Montana dell’Alpago, importo dell’intervento 898 mila euro, contributo a cofinanziamento 538.800 euro; Ente proponente Comune di Rosolina, enti interessati Loreo, Cavarzere, Pettoranza Grimani, importo dell’intervento 1.413.131,86 euro, contributo a cofinanziamento 819.616,48 euro; Ente proponente Comune di Chioggia, enti interessati Chioggia, importo dell’intervento 1 milione 450 mila euro, contributo a cofinanziamento 928.156,32 eur

Share
- Advertisment -

Popolari

Belluno, controlli anticovid del sabato sera. Assembramenti in via Sottocastello. Sanzionati due locali

Continuano in modo serrato i servizi straordinari interforze di controllo del territorio disposti in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...

Idroelettrico. Bond (FI): «Il tentativo di romanizzare le grandi concessioni è scandaloso. Mi opporrò senza se e senza ma»

«Chi vuole riproporre la centralizzazione della gestione idroelettrica fa il male della montagna. Il tentativo di espropriare i territori delle loro ricchezze, in questo...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. Bona: “Il governo punisce la montagna”

«Si è capito che questo governo ce l'ha con le regioni e con i territori periferici. Dopo il silenzio sull'autonomia, dopo i tentativi di...
Share