13.9 C
Belluno
venerdì, Febbraio 26, 2021

Speciale Afghanistan

Gli alpini del 7° reggimento accolgono i colleghi dell’Afghan National Army
Herat, Afghanistan – 03 dicembre 2010 – Con un CH 47 sono giunti tra le alture del Gulistan i primi militari dell’Afghan National Army che andranno ad operare con gli alpini del 7° che da settembre prestano servizio in un’area delicata al confine con l’Helmand. La presenza del personale afgano, per quanto ancora minima, permetterà da un lato una maggiore possibilità di collegamento con la popolazione civile, dall’altro una più ampia capacità d’azione degli uomini sul terreno. La Task Force South East, su base 7° reggimento alpini di Belluno, opera nell’area del Gulistan a 400 km dal capoluogo Herat in una valle particolarmente impervia. Con una serie di movimenti assicurati dalla Task Force Fenice dell’Aviazione dell’Esercito un plotone afghano proveniente dalla 2° brigata di stanza a Kafir Kala ha raggiunto la FOB “Ice” sede del battaglione “Feltre”. Una cinquantina sono i militari afghani che, seguiti da due mentor, andranno ad operare con gli alpini. “Il plotone fa parte del 2° kandak di manovra” spiega uno dei mentor il Magg. Andrea Salvador “sono il nucleo avanzato di una unità che potrebbe essere schierata in questa zona”. Tra pochi giorni i militari afghani lavoreranno sul terreno gomito a gomito con il personale italiano in quell’area. La presenza dell’esercito si va ad aggiungere a quella della polizia in un progetto di incremento della presenza degli assetti del governo afghano in un’area che fu zona di attività degli insurgents.

Share
- Advertisment -

Popolari

Contrattazione sociale in provincia di Belluno: le Linee Guida per il 2021 di Cgil-Cisl-Uil

Lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale, politiche concrete in favore di anziani e giovani, nuove infrastrutture sanitarie per combattere la diffusione del Covid-19....

Nominati da Zaia i nuovi direttori generali della sanità veneta

Venezia, 26 febbraio 2021 - Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha nominato oggi i nuovi direttori generali delle nove Ullss, delle due Aziende ospedaliere...

Lupo avvistato nella zona dell’Oltrerai di Ponte nelle Alpi. De Bon: «Nessun rischio per l’uomo. Ma gli animali domestici vanno custoditi adeguatamente»

I tecnici della Provincia e il consigliere delegato Franco De Bon hanno incontrato questa mattina il sindaco di Ponte nelle Alpi, per analizzare la...

Maria Grazia Carraro è il nuovo direttore generale della Ulss 1 Dolomiti

Maria Grazia Carraro, laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova, con Specializzazione in Igiene e medicina preventiva, è il nuovo direttore generale della...
Share