13.9 C
Belluno
sabato, Novembre 28, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Giovedì Paolo Crepet al Giovanni 23mo con “La sfida di educare”

Giovedì Paolo Crepet al Giovanni 23mo con “La sfida di educare”

L’appuntamento, organizzato dalla Kiwi Sports Belluno e dalla Fondazione Progetto Uomo, è al Teatro del Centro Giovanni XXIII (ore 20.30). Quest’iniziativa, rivolta alle famiglie, completa una serie di attività sia consolidate, che nascenti, dedicate alla società bellunese. La “Scuola per genitori” diretta dal Prof. Paolo Crepet, ormai diffusa in tutto il Nord Italia, approderà anche a Belluno: per illustrarne i concetti e raccogliere le adesioni delle famiglie nostrane,  giovedì 2 dicembre alle 20.30, il noto psichiatra sarà protagonista al Teatro del Centro Giovanni XXIII della serata “La sfida di educare”, aperta al pubblico e ad ingresso gratuito.  Ed è proprio l’ultima “sfida”, questa, per la Kiwi Sports Belluno e la Fondazione Progetto Uomo, promotrici dell’evento, che da diversi anni lavorano assieme in un progetto comune nelle scuole bellunesi.
Il progetto “I colori dello sport” Infatti, le due realtà che insistono in due ambiti nettamente differenti – la prima, punta di diamante del calcio a 5 e militante in A2, la seconda, assolutamente vocata al sociale – portano avanti il progetto “I colori dello sport”, un’iniziativa finalizzata ad incarnare i sani principi dello stare insieme nel gioco per trasmettere ai giovani corretti stili di vita. Il tutto, tramite insegnamenti teorici affiancati alla pratica ludica all’interno delle scuole. Una formula efficace, che ha riscontrato da subito i consensi del mondo dell’istruzione: basti pensare che dai 500 alunni coinvolti inizialmente, si è arrivati quest’anno a superare i 2000, con una crescente richiesta delle scuole stesse.
Braccio operativo del progetto, un addestrato pool di professionisti dello sport e di esperti della Fondazione Progetto Uomo, che, oltre a rivolgersi agli alunni, parallelamente ha coinvolto i genitori in colloqui serali incentrati sui temi pregnanti dell’educazione. E proprio per intensificare i rapporti con le famiglie e offrire un momento di riflessione e di dialogo, le due realtà hanno accolto la proposta del Prof. Paolo Crepet di portare a Belluno la sua “Scola per genitori”.
Ma cos’è e come si concretizzerà tale scuola?

La “Scuola per genitori”
Nella società odierna la famiglia è costretta ad affrontare notevoli difficoltà nell’elaborare strumenti educativi aggiornati, che permettano ai figli di diventare adulti responsabili e consapevoli: questa constatazione, supportata da un’importante indagine del CENSIS, è stata il trampolino di lancio della “Scuola per genitori”. Nata a Vicenza sotto la Direzione Scientifica del prof. Crepet, ha avuto una veloce espansione in tutto il Nord Italia, ed oggi può vantare un’adesione di oltre 10 mila famiglie.
Il motivo del successo è che, tale scuola, è a tutti gli effetti un momento di riflessione e di scambio dedicato alle famiglie, articolato in una serie di appuntamenti serali, su temi scelti dai genitori stessi e “guidati” da esperti di fama internazionale. Tra i docenti troviamo, per esempio, lo psichiatra, autore e opinionista, Vittorino Andreoli, o il sacerdote pedagoga, Don Mazzi.
Queste caratteristiche hanno convinto la Kiwi Sports Belluno e la Fondazione Progetto Uomo, che nella scuola di Crepet vedono una possibilità concreta di rafforzare il dialogo con le famiglie.

L’Associazione
Ma non finisce qui. Valori positivi per i bambini e spunti di riflessione per i genitori: quale anello della catena poteva mancare a completamento di questo progetto per la società bellunese? I giovani: tassello fondamentale del tessuto sociale, che oggi risente pesantemente di una carenza di stimoli e motivazioni che rischia di compromettere il futuro delle nuove generazioni.
Ad assumersi l’ambizioso compito di stuzzicare proprio i giovani su tematiche di ampio respiro e non convenzionali per il nostro territorio, sta nascendo una nuova associazione con l’obiettivo di fornire le basi e gli spunti per dilatare le riflessioni fuori dai canoni abituali. Tra le attività principali, ci saranno eventi culturali, come convegni, tavole rotonde, workshop, o manifestazioni  spesso  in  location  non  convenzionali. Ora che il quadro è davvero completo, rinnoviamo l’appuntamento all’evento lancio della “Scuola per genitori”, il 2 dicembre. Per ulteriori informazioni, Vi invitiamo a contattare l’organizzazione dell’evento al numero 3492984600 (dopo le 15.00), o via mail a icoloridellosport@gmail.com

Share
- Advertisment -

Popolari

L’inutile proroga * di Michela Marrone

I commercialisti bellunesi si sono uniti in questi giorni alle richieste del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili al fine di...

Dissesto idrogeologico. Importanti lavori conclusi in collaborazione tra il Comune di Borgo Valbelluna e l’Unione montana Val Belluna

Anche quest'anno, nonostante l'emergenza COVID-19, nel comune di Borgo Valbelluna i cantieri relativi alla difesa del suolo dai problemi legati al dissesto idrogeologico non...

Pallavolo Belluno. Diego Poletto: «Non abbiamo mai staccato, ora alziamo la qualità»

La Pallavolo Belluno non si ferma. Anche se non esiste ancora una data precisa per l'esordio nella B maschile, la Da Rold Logistics non...

Webinar per genitori e insegnanti: primo appuntamento il 30 novembre

Tre incontri per genitori e insegnanti sull’impatto emotivo da covid su bambini e ragazzi organizzati dalla Psicologia Ospedaliera dell’Ulss Dolomiti. La pandemia, soprattutto in questa...
Share