13.9 C
Belluno
giovedì, Dicembre 3, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti La prima presentazione del volume “Cronache dalla Valle”, domenica sera a Farra...

La prima presentazione del volume “Cronache dalla Valle”, domenica sera a Farra d’Alpago

Una viaggio nel passato dell’Alpago. Una serata all’insegna della memoria dell’Alpago quella di domenica 21 novembr. I comuni dell’Alpago organizzano a Farra la prima di una serie di presentazioni del libro “Cronache dalla Valle” di Antonio G. Bortoluzzi, edito dalla Biblioteca dell’Immagine, che avverranno anche negli altri paesi della zona. E’ Una bella occasione per conoscere un pezzo di storia dell’Alpago, nel paese dove sono ambientate le “Cronache”.  L’appuntamento con “Cronache dalla valle” è previsto alle ore 20.30 presso la palestra comunale di Farra d’Alpago e sarà accompagnato dal “Coro Monte Dolada”, diretto dal maestro Alessio Lavina. “Cronache dalla Valle” è un insieme di racconti incentrati sulla vita e sul passato dell’Alpago, rivissuto attraverso le esperienze e i ricordi della sua gente e narrati con stile diretto proprio da uno dei suoi abitanti, Antonio G. Bortoluzzi. L’autore dipinge un quadro affascinante di quello che era l’Alpago nella prima metà del Novecento, un quadro fatto di storie, aneddoti, rievocazioni di luoghi e personaggi protagonisti di un passato faticoso, spesso doloroso e pieno di rinunce, di lavoro incrollabile e migrazioni verso luoghi e futuri che sembravano migliori. È la rievocazione di un mondo che oggi non sembra esistere più, in quest’epoca in cui tutto corre, tutto è diventato facile, vicino, comodo. Ma può diventare un ponte gettato tra l’esistenza di allora e quella attuale, perché i vissuti e le esperienze raccontati nel libro possono aiutare anche coloro che appartengono ad una nuova generazione a non dimenticare da dove provengono e a non sentirsi poi così lontani da luoghi e persone che hanno costruito anche la loro storia.
La serata dedicata ad Antonio G. Bortoluzzi e alle sue “Cronache” è quindi aperta a tutti, giovani e meno giovani, abitanti della zona o semplici appassionati. Si tratta di un libro di interesse culturale, letterario e storico non soltanto per gli abitanti dei borghi dell’Alpago ma per tutti coloro che desiderano sapere in quale realtà vivessero le piccole comunità di montagna in un periodo che per molti è ancora vicino. La serata vedrà anche la partecipazione del “Coro Monte Dolada” che con i suoi canti farà da cornice musicale alla presentazione del libro.

Share
- Advertisment -

Popolari

In arrivo 19 medici, 5 infermieri e 46 Operatori socio sanitari

Continua il rafforzamento dell’Ulss Dolomiti. Oggi sono stati assunti 46 OSS (Operatori Socio Sanitari) e sono stati conferiti incarichi libero professionali per l’emergenza COVID...

Spostamenti vietati tra comuni a Natale e Capodanno. De Carlo: “Discriminate le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma”

“La chiusura dei confini comunali a Natale e Capodanno è una discriminazione verso le aree periferiche e montane. Il Governo riveda la norma e...

Verso un Natale e Capodanno blindati. Zaia: ” Chi vive a Milano o Roma è alla stessa stregua di chi vive in Comuni come...

Questa volta è un decreto legge con soli due articoli che lo stabilisce, blindato, come saranno blindate le nostre festività. In sintesi: Natale e Capodanno...

Nuovo decreto covid. Bussone (Uncem) e Zaia: “Consentire lo spostamento tra Comuni montani della stessa valle”

"Uncem, con i sindaci di Comuni montani, perlopiù piccoli o piccolissimi nel numero di popolazione, chiede al Governo di consentire gli spostamenti tra i...
Share