13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 29, 2023
Home Cronaca/Politica Riqualificazione di via Mezzaterra e zone adiacenti. Approvato dalla Giunta il progetto...

Riqualificazione di via Mezzaterra e zone adiacenti. Approvato dalla Giunta il progetto esecutivo.Riguarderà anche via Rialto, via Cipro, via Duomo e piazza del Mercato

La Giunta comunale, nella seduta odierna, ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di riqualificazione di via Mezzaterra e aree adiacenti. L’intervento riguarda la parte più caratteristica e storicamente importante della città: via Mezzaterra, via Rialto, via Cipro, via Duomo e Piazza del Mercato. L’intervento sarà mirato a valorizzare un contesto cittadino fatto di spazi pubblici urbani, rinnovando le pavimentazioni con cubetti di porfido, la realizzazione o il ripristino di nuovi marciapiedi, su entrambi i lati, con pietre locali quali la pietra di Castellavazzo e la pietra “Rosso Secca”, il rifacimento degli impianti della pubblica illuminazione a fibra ottica, nonché il miglioramento dei sistemi di raccolta delle acque meteoriche, garantendo così opportuna dignità adatta ad un contesto di centro storico cittadino di valore. Il costo complessivo dei lavori sarà di circa 410.00, l’80% dei quali finanziato dalla Regione del Veneto sulla base di una legge speciale destinata anche al rilancio dell’economia attraverso la cantierizzazione di nuove opere (D.G.R. n. 642/2010 relativa a: “Piano straordinario opere di interesse locale – Programma di riparto 2010 – L.R. 11/2010, art. 3). E’ da sottolineare come Belluno sia uno dei pochi comuni veneti ad avere ottenuto il finanziamento di due progetti, oltre a questo, infatti, ha ottenuto un contributo anche per gli spogliatoi di Salce, il cui inizio lavori è ormai imminente. La legge, inoltre, prevede che il finanziamento dell’80% possa arrivare al 90% per i comuni che per primi riusciranno ad arrivare alla rendicontazione finale. Con l’approvazione del progetto esecutivo, ora si potrà procedere all’indizione della gara. I lavori dovrebbero iniziare in primavera. L’assessore all’arredo urbano, Michele Carbogno, così commenta: – “Oltre al dovuto ringraziamento alla Giunta regionale e in particolare all’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Massimo Giorgetti, tengo a sottolineare il peso dell’intervento che permetterà di agire sugli elementi di arredo di una parte della città antica e ricca di storia, e tuttavia un po’ trascurata. In particolare il rifacimento delle pavimentazioni, in pietra pregiata, restituirà vitalità al centro storico, magari gettando le basi anche per una riqualificazione economica e residenziale. Anche per questo lavoro abbiamo fatto le corse nel predisporre il progetto. Vorremmo infatti raggiungere un ulteriore obiettivo, possibile solo se procederemo con la massima speditezza: quello di accedere all’ulteriore 10% di finanziamento, messo a disposizione dalla Regione, alleggerendo così il carico di spesa ad onere del Comune, che a opera compiuta potrebbe ridursi a poche decine di migliaia di euro”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Dolomiti Bellunesi: pareggio casalingo con la Virtus Bolzano

Inizio scoppiettante, poi a vincere è solo l'equilibrio DOLOMITI BELLUNESI-VIRTUS BOLZANO 1-1 GOL: pt 10' Corbanese, 13' Okoli. DOLOMITI BELLUNESI: Virvilas; Alcides, Conti, Alari (st 34' Vavassori),...

Val di Zoldo, Campionati italiani di biathlon Ragazzi – Allievi. Il comitato altoatesino totalizza quattro “scudetti” in otto gare e si aggiudica il Trofeo...

Val di Zoldo (Belluno), 29 gennaio 2023 – Si sono svolti sabato 28 e domenica 29 gennaio al centro biathlon di Palafavèra, in Val...

Lo svizzero Odermatt vince anche il secondo superG a Cortina d’Ampezzo precedendo l’azzurro Paris e l’austriaco Hemetsberger

Il presidente di Fondazione Cortina Stefano Longo e il sindaco Gianluca Lorenzi: «La Regina delle Dolomiti si conferma pronta a sfide sempre più importanti» Cortina...

Che fa il nesci, Eccellenza? …

Egregio Presidente dell’Ordine dei Medici di Belluno, dal maggio del 2021 Maurizio Federico, ricercatore dell’ISS, ha portato avanti gli studi su un vaccino italiano, capace...
Share