13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 24, 2021
Home Lettere Opinioni Radicali Belluno sul caso Templari

Radicali Belluno sul caso Templari

Noi Radicali Belluno siamo antiproibizionisti. Innanzitutto perché il proibizionismo non ha mai ottenuto risultati positivi, e poi perché c’è un’ipocrisia di fondo che esclude, ad esempio, gli psicofafrmaci. Droga è tutto ciò che da dipendenza e assuefazione: alcool, tabacco, gioco d’azzardo, eroina, televisione… Consideriamo quindi la coltivazione di canapa, non un grave delitto ma una sciocchezza. In fondo nella nostra provincia si è sempre coltivata la canapa, è stata fonte di lavoro per generazioni, c’è anche un paese che si chiama Canevoi e pensate che mai nessuno abbia nemmeno pensato agli effetti alternativi che aveva? Pensate che i bellunesi non sapessero cosa contenevano quelle piante che coltivavano per filare? Lo sapevano e forse le hanno sempre usate come l’uva per fare il vino e le vinacce per fare la grappa. E non h pericoloso e nocivo l’uso dell’alcool nei giovani? E perchi non si sequestrano i vigneti? L’assessore Daniela Templari non ha colpe per una sciocchezza del figlio, come tanti ragazzi ogni tanto fanno e per il presidente Bottacin questa non h una ragione valida per sospenderla. Radicali Belluno esprime solidariet` all’assessore Templari e preoccupazione per l’uso della polizia provinciale che il presidente Bottacin fa come fosse un suo piccolo esercito.
Giovanni Patriarca, Radicali Belluno.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente all’ambulanza del Suem

Ponte nelle Alpi, 24 gennaio 2021 - Alle 9:30 di questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 51 in via...

Ricognizione sul territorio. Padrin: «Il problema maggiore riguarda le risorse; le nevicate hanno esaurito i budget dei Comuni montani»

Dopo l'ultimo episodio di maltempo, la Provincia ha voluto capire quale fosse la situazione sul territorio. Soprattutto in montagna, dove sono caduti dai 30...

Una task force di medici e amici del Rotary per sconfiggere il Covid-19

Sono oltre un centinaio i soci del Rotary del Triveneto, medici e non solo, che hanno aderito ad End Covid Now, offrendo la propria...

Covid, “zona Sudtirol”. Bond (FI): «Bolzano ancora una volta fa quello che vuole. Assurdo, soprattutto per i territori contermini»

«Il governo sa che oltre a rossa, arancione e gialla esiste anche la "zona Sudtirol"? E lo sa che a Bolzano fanno quello che...
Share