13.9 C
Belluno
sabato, Gennaio 28, 2023
Home Prima Pagina Volley donne B2 girone C: debutto casalingo e vittoria al tie-break per...

Volley donne B2 girone C: debutto casalingo e vittoria al tie-break per il Belluno

Esordio casalingo e soprattutto vittorioso in questa seconda giornata di Serie B2 da parte del TopTeam Belluno che ritorna alla Spes Arena per una gara di campionato dopo 6 mesi (era il 17 aprile quando si giocò l’ultima partita di campionato a Lambioi). Avversarie le ragazze dell’Ata Trento del coach Zucchelli, ordinate in campo ed abili nel recuperare e difendere molti palloni e commettere pochi errori. Partita entusiasmante con il TopTeam che inizia bene e vince il primo set, poi una serie di errori (ben 14) regalano il secondo set alle avversarie che prendono fiducia (grazie anche a due cambi trentini nella formazione, tra cui quello del palleggiatore) e vincono anche il terzo. Nel penultimo parziale riemerge la voglia di vittoria tra le mura amiche da parte del TopTeam che riesce a portare a casa il set e anche il successivo tie-break sbagliando poco e crescendo in concretezza negli attacchi (in evidenza Benazzi con 14 punti negli ultimi due parziali) e a muro. Si segnalano l’assenza della Bernardi (impegnata con la Serie A1 a Modena), la Robazza capitano e un duro contatto involontario nel primo set nel recuperare una palla tra Daminato e Benazzi (quest’ultima uscirà dal campo con due tagli nel sopracciglio destro e riuscirà a rientrare solo a metà partita, mentre il Libero di casa riporta una grossa contusione ma riesce a rimanere nel terreno di gioco).
Gli schieramenti iniziali: Fontanari, Prandi, Filippi, Zeni, Ceschini, Bottura e Gasperini Sab. (L) per il Trento mentre Robazza, Zanco, Visentin, Martinuzzo, Bardini, Benazzi e Daminato (L) per il Top Team Belluno.
L’intensa cronaca vede un buon inizio del TopTeam che combatte punto a punto con le avversarie per arrivare al primo time-out tecnico in vantaggio 8-6 (Benazzi da una parte e Prandi dall’altra con 3 punti a testa). Poi il Belluno riesce ad allungare di tre punti con Benazzi, Robazza e Martinuzzo in attacco e un’ottima Daminato in difesa e ricezione. Sul 16-14 lo scontro sopra citato e l’ingresso in campo di Lucchetta che, servita subito dalla Zanco, mette a terra positivamente il primo attacco. Bardini e Martinuzzo fanno il resto e si va sul 20-16 per la squadra di casa. Prandi e Filippi riportano la gara sul 20 pari ma Robazza e Martinuzzo spianano la strada verso la vittoria del set (23-20) che si conclude con un muro della Zanco e un attacco ancora del capitano. Nel secondo set Zucchelli opera due cambi (Sommadossi e Bortolotti per Filippi e Ceschini) e Lucchetta resta in campo al posto della Benazzi: il TopTeam comincia a sbagliare troppo e il Trento è costante nella sua gara. Si arriva al 4-8 (con 4 errori TopTeam) e sul 4-13 gli errori casalinghi salgono a 8. Il Belluno si riprende un attimo per portarsi sul 11-14 grazie anche a qualche errore di Trento, ma è solo un’illusione perché la gara ritorna in mano alle avversarie (nel frattempo entra anche Zanatta al posto di Bardini) con parziali di 11-16, 12-18, 14-21 (con ben 11 errori del TopTeam) per finire 19-25. Nel terzo set si combatte punto a punto fino al 4-5 (con 2 punti di Bardini) ma Prandi porta avanti Trento 4-8 con tre attacchi consecutivi e i continui recuperi in difesa fanno il resto. Il TopTeam è costretto a forzare e a fare più errori e si arriva al 10-13. Il rientro di Benazzi non paga e, anzi, le avversarie allungano 10-16 e poi 15-21. Sul 16-23 entra la Pellegrini per la Zeni e il set si chiude 18-25. Da qui in poi il TopTeam ricomincia a giocare, dimostrando grinta, determinazione e spirito di gruppo. Sotto 5-7 a causa di qualche errore, Benazzi e Martinuzzo forzano e portano il Belluno avanti 8-7. Si lotta su ogni pallone e si arriva 16-14: dopo un paio di errori per parte si giunge al 19-19. Con Prandi Trento allunga 19-21 ma con due attacchi di fila di Benazzi si arriva sul 22-22. Un errore e un punto del TopTeam fissano il punteggio sul 23-23. Un ace della Zanco e un muro con successiva rigiocata da zona 4 in parallela della Benazzi fanno chiudere il set 25-23. Si arriva al tie-break che vede il Belluno partire incontenibile (2-1, 5-2, 8-3, 9-4) grazie alla Benazzi in attacco (per lei 6 punti in questo set) e al muro della Bardini “riscoperta” centrale al posto della Visentin da parte del coach Lucchetta. Un black-out a metà set da parte del TopTeam e gli attacchi di Bottura riportano in parità la gara (9-9) destando qualche preoccupazione per la vittoria finale. Ma qui prendono in mano la squadra Robazza (3 punti nel tie-break) e Martinuzzo (2) che con 4 punti consecutivi portano il Belluno avanti 13-10. L’ennesimo attacco della Benazzi e un attacco fuori della Somadossi fanno chiudere il set a favore della squadra di casa per 15-11.
TOP TEAM BELLUNO – ATA TRENTO  3-2
(25-20, 19-25, 18-25, 25-23, 15-11)
BELLUNO: Robazza (14), Zanco (8), Martinuzzo (10), Bardini (8), Benazzi (24), Zanatta, Visentin (5), Lucchetta (7), Daminato (L). Non entrate: De Nardi (L), Coan, Saccon, Zannoni. All. Lucchetta.
Battute sbagliate: 15     Ace: 6
TRENTO: Bortolotti, Bottura (13), Ceschini, Filippi (1), Fontanari (15), Pellegrini, Prandi (21), Sommadossi (7), Zeni (3), Gasperini Sab. (L). Non entrate: Gasperini Sar. (L). All. Zucchelli.
Battute sbagliate: 9       Ace: 3
Arbitri: Tassini (Vi) e Gaiotto (Tv).

Share
- Advertisment -

Popolari

Soccorso alpino e droni: attività e prospettive

Il passaggio al nuovo anno è il momento in cui si tirano le somme del passato e si pianifica il futuro. Il Soccorso alpino...

Moda: gli accessori più importanti per una donna

Per rendere meglio l'idea potremmo dire che gli accessori femminili stanno all'abbigliamento come l'illuminazione sta all'arredamento di una stanza. Se scelti bene, possono far...

Caso Miramonti. L’immobiliarista Corsini scrive a tutte le autorità elencando le criticità rilevate

C’è un nuovo intervento dell’immobiliarista romano Matteo Corsini che oggi ha inviato una comunicazione a tutte le autorità sul caso del Grand Hotel Miramonti...

Safilo Longarone. Segreterie regionali Filctem Cgil – Femca Cisl – Uiltec Uil: 472 lavoratori ritenuti non più strategici

Ieri, giovedì 26 gennaio presso la sede di Veneto Lavoro, si è tenuto alla presenza dell’Assessore Elena Donazzan l’incontro fra le OO.SS e l’Amministratore...
Share