13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Cronaca/Politica Il teorema Bottacin, ovvero quando le colpe dei figli ricadono sulle madri

Il teorema Bottacin, ovvero quando le colpe dei figli ricadono sulle madri

Gianpaolo Bottacin
Gianpaolo Bottacin

La responsabilità penale è personale. Tuttavia il presidente della Provincia di Belluno Gianpaolo Bottacin sospende l’assessore Daniela Templari (che non è accusata di nulla), in attesa dell’esito del procedimento che ha coinvolto il figlio maggiorenne dell’assessore per le 20 piante di cannabis nei boschi di Livinallongo. Indagine scattata con i riscontri raccolti dalla Polizia provinciale ancora nell’estate scorsa. Ebbene, con un Parlamento affollato di condannati è sorprendente la solerzia del presidente leghista della Provincia, che congela le deleghe alla Templari per fatti riguardanti terzi. Se la sospensione è di carattere politico-morale, allora Bottacin dovrebbe avere il coraggio di partire dall’alto. In tal caso il lavoro è già pronto, basta consultare la famosa lista di Beppe Grillo con tutti i nomi di illustri parlamentari condannati dalla magistratura. Da dove può attingere a piene mani, in omaggio appunto alla succitata e ricorrente questione morale. Ma ci riesce difficile immaginare il presidente di una piccola provincia di confine che convoca una conferenza stampa per denunciare pubblicamente le vicende giudiziarie, ad esempio, di Umberto Bossi. Con la sua vecchia condanna nell’ambito dello scandalo Enimont, l’istigazione a delinquere in occasione di due comizi della Lega Nord a Bergamo, e il reato di vilipendio alla bandiera italiana. Oppure  le prodezze di Roberto Maroni, resosi responsabile anni fa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale durante la perquisizione della polizia nella sede leghista di via Bellerio a Milano, per aver tentato di mordere la caviglia a un ufficiale di polizia. L’elenco potrebbe continuare a lungo, ci sono 25 nomi illustri di parlamentari. E allora, per riprendere l’interrogativo iniziale, ci chiediamo: cosa farà Bottacin una volta che sarà concluso il procedimento a carico del figlio della Templari? Se il giovane dovesse essere assolto, è evidente che la Templari dovrebbe essere reintegrata con tanto di scuse. Ma se il ragazzo dovesse subire una condanna in primo grado, il presidente Bottacin ritirerebbe definitivamente la delega di assessore alla Templari?  Scusi presidente, nello Statuto della Lega sta scritto che la mamma paga per le colpe dei figli? E per i condannati in via definitiva che siedono in Parlamento non facciamo nulla?

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share