13.9 C
Belluno
domenica, Settembre 20, 2020
Home Cronaca/Politica Bottacin prima chiede dati pubblici al prefetto. Ora insiste e spara nel...

Bottacin prima chiede dati pubblici al prefetto. Ora insiste e spara nel mucchio, contro il Pd e anche contro l’alleato Pdl

Gianpaolo Bottacin
Gianpaolo Bottacin

Qualche giorno fa il presidente della Provincia Giampaolo Bottacin aveva scritto al prefetto per chiedere notizie sulla situazione economica e patrimoniale del Consorzio Bim Piave. Gli aveva risposto prontamente il presidente del Consorzio Bim Piave Giovanni Piccoli rassicurandolo innazitutto  sulla solidità economica del Consorzio. Eppoi per ricordargli che il bilancio è pubblico ed è stato approvato dall’organo assembleare costituito dai sindaci dei 67 Comuni consorziati. Come dire, perché chiamare in causa la più alta autorità della provincia per avere informazioni e dati che avrebbe potuto agevolmente reperire per via ordinaria? Non basta. Il solerte presidente Bottacin, anziché lasciar cadere la questione glissando in punta di piedi, oggi torna all’attacco. E lo fa in modo scomposto sparando contro tutti. Se la prende prima col centrosinistra e dice: «Spiace che qualcuno abbia confuso una richiesta di chiarimento con il voler innescare una polemica politica. Ho semplicemente chiesto una risposta al prefetto, cioè colui che aveva convocato per primo le parti (Bim, banche, istituzioni e rappresentanze), su un problema oggettivo: le imprese sono in difficoltà. E chi non se ne accorge è lontano dalla gente, non analizza la realtà, non studia». E poi anche col centrodestra, di cui egli stesso è espressione locale: «Gli enti secondari (ATO, BIM, ecc.) verranno eliminati come è nella volontà del Governo Berlusconi e non, come suppone qualcuno, solo del presidente della Provincia di Belluno. Se non si è d’accordo, lo si dica al presidente dell’’Upi, siciliano del Pdl, o allo stesso presidente del Consiglio. Forse è all’’interno di quella compagine che le anime si contrappongono. Un po’’ come all’interno del PD, dove c’’è chi si barcamena fra opposti ordini di partito».

Share
- Advertisment -



Popolari

Meteo. Instabilità da domenica, temporali da lunedì

Il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto, alla luce delle previsioni meteo, ha emesso un avviso di criticità idrogeologica ed idraulica, decretando...

A Mauro Case il 1° premio per il concorso fotografico L’Antico Borgo ti fa il regalo

Pasta, focacce, una zucca, una bottiglia di vino, un libro, un buono per una cena, prodotti per la cura personale, una torta al cioccolato...

Scuola. Bilancio positivo del servizio autobus. Padrin: “Aggiorneremo i dati abbonamenti a fine mese”

Si chiude la prima settimana di scuola e il trasporto pubblico comincia ad andare a regime. Dolomitibus ha aggiunto 31 autobus alla flotta solitamente...

Furto di gasolio e spaccio di droga: 13 rinvii a giudizio

Tredici persone, residenti o domiciliate tra Belluno, Longarone, Alpago, Ponte nelle Alpi e Sedico sono state rinviate a giudizio per i reati di spaccio...
Share