13.9 C
Belluno
giovedì, Gennaio 21, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Veneto, spettacoli di mistero: 250 eventi in 100 luoghi arcani, storie di...

Veneto, spettacoli di mistero: 250 eventi in 100 luoghi arcani, storie di streghe, fantasmi, diavoli e folletti

A partire dall’ultimo weekend di ottobre, le sette province del Veneto saranno scenario di apparizioni misteriose, celebrazioni fantastiche e del ritorno di presenze arcane. Veneto: Spettacoli di Mistero riapre i battenti riservando ancora una volta esaltanti e sempre nuove esperienze di contatto con il mondo del mistero e dell’occulto. Anche quest’anno gli eventi si dipanano in un ricco ventaglio di proposte nate dalle Pro Loco del Veneto, dalla mente di Alberto Toso Fei e rese possibili dalla Regione Veneto e dall’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco Regione Veneto) e dei tanti volontari coinvolti nel progetto.Tra i 40 appuntamenti in programma nella prima settimana, tra il 27 ottobre e il 1° novembre, segnaliamo:
Da appuntare nei taccuini di mistero di sabato 30 ottobre, l’appuntamento di Villa de Castello e Villa Sacello,
presso Limana in provincia di Belluno, un tempo legate alla presenza dell’Ordine dei Cavalieri di Malta. A partire dalle 18.30 un percorso di torce condurrà ad una “festa di mistero” in cui i sensi saranno deliziati da gustosi prodotti locali, canti e danze medievali.Ad Este in provincia di Padova, protagonista è Adeleita, madre del futuro Ezzelino da Romano. La donna in attesa del figlio, sogna streghe e diavoli e una profetica visione di guerre e crudeltà: il sogno è al centro della rievocazione storica del Gruppo “La Corte di Este”, con un dibattito inscenato da Dante Alighieri e Albertino Mussato. L’appuntamento al Castello d’Este è alle ore 18.00 e il tutto si concluderà con una cena medievale. Per i bambini a Saccolongo domenica 31 ottobre si svelerà il mistero di Benedetto Crivelli e della Chiesa di Santa Chiara del Carmine, nella quale esiste una speciale arca in marmo. Appuntamento alla chiesetta dalle 15.00 con giochi per bambini, cantastorie e prodotti tipici.A Rovigo l’appuntamento che apre il Festival 2010 si svolgerà a Canda con la suggestiva storia della Madonna delle Terre dei Cuori, messa in scena dalla Compagnia “I Ruscoletti” sabato 30 ottobre alle ore 21 nella Chiesa arcipretale di San Michele Arcangelo, seguita dalla degustazione di gnocchi con zucchero e cannella. A Vicenza torna il terrificante fantasma Romano d’Ezzelino con la piece teatrale “A paura come a vien, a va”, in lingua veneta prevista per sabato 30 ottobre alle ore 18.00 e per domenica 31 alle ore 16.30, al teatro parrocchiale di Romano d’Ezzelino. La performance, scritta e diretta da Roberto Frison, è realizzata dai ragazzi a seguito delle interviste ai loro nonni e sarà preceduto alle 14.30 da uno spettacolo di burattini.Nella Serenissima alle streghe e ai loro segreti è dedicata l’avvincente passeggiata serale, organizzata in collaborazione con “Chioggiainmente” per domenica 31 ottobre alle ore 21.00, tra le calli di una Chioggia sapientemente illuminata. Sarà possibile anche degustare i prodotti tipici del litorale veneziano con prenotazione obbligatoria.Nella Libreria Minotauro di Verona a partire dalle ore 17.30 una coppia di attori interpreterà racconti fantastici inediti di autori veronesi e veneti che si confronteranno sull’affascinante vicenda del fantasma dell’A4. A Valdobbiadene in provincia di Treviso presso l’Osteria “La Terrazza” alle ore 18 ci attende una serata voli di pipistrelli e briganti in tabarro, che qui abitavano e tendevano imboscate ai viandanti, con degustazioni a pagamento a base di zucca “baruca” accompagnate da vini rossi veneti doc.

Share
- Advertisment -

Popolari

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...

Recovery Fund e Piano di Ripresa. 210 miliardi della UE da spendere e rendicontare entro il 2026. L’Italia sarà in grado? Probabilmente no

Il 2020 anno nefasto causa pandemia. Risalire si può, con le risorse UE (Recovery Fund e Piano di Ripresa e Resilienza Next Generation EU),...

Arpav nuovamente commissariata. Gruppo Pd Veneto: la tutela ambientale non è una priorità per la Regione”

Venezia, 21 gennaio 2021 - "Siamo sbalorditi dall'ennesimo cambio al vertice di Arpav, con l'Agenzia commissariata ad appena un anno e quattro mesi dall'insediamento del...

Sei aule nuove con i moduli prefabbricati al liceo Galilei. Bogana: «Nuovi spazi per il ritorno della didattica in presenza»

Si sono conclusi ieri i lavori di installazione dei moduli prefabbricati a liceo scientifico Galilei. Da lunedì le strutture posizionate nel cortile della scuola...
Share