13.9 C
Belluno
martedì, Gennaio 26, 2021
Home Meteo, natura, ambiente, animali Ogm. Due vittorie e tante battaglie: la soddisfazione di Slow Food Veneto

Ogm. Due vittorie e tante battaglie: la soddisfazione di Slow Food Veneto

Gli assessori regionali all’agricoltura riuniti nella conferenza Stato Regioni, hanno respinto le linee guida di coesistenza tra colture convenzionali, biologiche e geneticamente modificate, con la votazione all’unanimità. Questo passaggio sancisce senza ombra di dubbio che l’Italia è e deve rimanere un Paese libero da Ogm, e apre uno scenario più ampio, Libero da Ogm. Grande merito di questa decisione importante lo si deve alla Task Force Italia Libera da Ogm, di cui Slow Food è parte. Roberto Burdese, Presidente di Slow Food Italia, commenta: «L’esito della Conferenza Stato-Regioni è una notizia positiva per gli agricoltori e i consumatori italiani. La strada che gli assessori hanno intrapreso oggi non lascia ombra di dubbio. Slow Food si mette a disposizione per collaborare con istituzioni, enti, organizzazioni e società civile per un’Italia libera da Ogm». Il Gip di Pordenone ha stabilito una multa di 25mila euro per Giorgio Fidenato – l’agricoltore friulano che ha piantato illegalmente mais OGM – e la distruzione del campo OGM di Fanna. Dopo le denunce, le analisi di laboratorio, le manifestazioni pubbliche, finalmente si è riportata la legalità in Friuli e si mettono le basi per porre fine a questa irresponsabile e assurda illegalità, che durava ormai da mesi. In Friuli tutto ha avuto inizio ad aprile, quando Fidenato si è autodenunciato per aver seminato, a suo dire, sei piante di mais OGM. In realtà sono stati seminati due interi campi con mais OGM (che in Italia è illegale). Ci è voluta un’intensa campagna della Task force per un’Italia libera da ogm, di cui è parte anche Slow Food Italia, per denunciare l’illecito e favorire una positiva (ancorché molto tardiva) conclusione della vicenda (con il ripristino della legalità).

Share
- Advertisment -

Popolari

Quella volta che l’Aci voleva far pagare il passaggio di proprietà per demolire l’auto del defunto

C'è una storia di ordinaria e folle burocrazia che merita d'essere ricordata. E' successa i primi mesi del 1992 e riguarda l'Automobile Club d'Italia,...

Sanità. Bigon: la Regione riconosca la specificità di Belluno con una politica di incentivi per garantire anestesisti e rianimatori negli ospedali

Venezia, 26 gennaio 2021 - "La Regione deve garantire i Lea su tutto il territorio, riconoscendo con i fatti la specificità della provincia di Belluno....

Feltre. Associazioni di volontariato e protezione civile: domanda di contributi entro il 25 febbraio 

Il Comune di Feltre ha emesso l'avviso pubblico per la presentazione delle domande di contributo da parte delle Associazioni di Volontariato operanti nel settore...

Cortina festeggia i 65 anni dalle Olimpiadi invernali del ’56, e guarda al futuro

Cortina d'Ampezzo festeggia sessantacinque anni dalla cerimonia di apertura dei suoi primi Giochi Olimpici Invernali. E celebrando il passato, la Regina delle Dolomiti si...
Share