13.9 C
Belluno
lunedì, Gennaio 25, 2021
Home Cronaca/Politica Fallito attentato al direttore di Libero, Belpietro. Io non ci credo

Fallito attentato al direttore di Libero, Belpietro. Io non ci credo

Dalle scarse informazioni finora giunte sulla dinamica dei fatti accaduti al direttore di Libero, Maurizio Belpietro, si fa fatica a credere ad un vero attentato. Uno sconosciuto fugge dal palazzo dove abita Belpietro, incrocia l’agente di scorta verso il quale punta l’arma. Ma è inceppata. L’agente spara tre colpi a scopo intimidatorio e l’uomo si dilegua. Perché mai un sicario avrebbe dovuto puntare l’arma ad un agente di scorta rischiando di essere freddato all’istante? Altrettanto singolare la reazione dell’agente, che dinanzi ad un’arma puntata spara tre colpi in aria con il rischio di diventare un facile bersaglio del male intenzionato. Ancora più singolare il provvidenziale inceppamento dell’arma. Chi scrive, una trentina d’anni fa ha frequentato i poligoni di Belluno, Agordo e Feltre, anche come istruttore di tiro, e ho visto solo due casi di pistole inceppate. Una semiautomatica calibro 7,65 parabellum, dove il bossolo per la sua forma a collo di bottiglia era soggetto all’inconveniente. E un revolver 357 magnum dove, per la mediocre qualità dei materiali, l’esplosione gonfiò il tamburo bloccandolo. Eppoi, se anche fosse, il primo colpo viene comunque esploso, perché è in canna. Solo dopo si verifica l’inceppamento. Tutta la mia personale solidarietà a Belpietro, ma sono spiacente, non credo all’attentato.  
Roberto De Nart

Share
- Advertisment -

Popolari

Polizia ferroviaria, Progetto Train to be cool. Riprende la didattica a distanza con gli studentizia con gli

Con il nuovo anno, sono ripresi, da remoto, gli incontri del personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto con gli studenti, nell’ambito del...

Incidente all’ambulanza del Suem

Ponte nelle Alpi, 24 gennaio 2021 - Alle 9:30 di questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 51 in via...

Ricognizione sul territorio. Padrin: «Il problema maggiore riguarda le risorse; le nevicate hanno esaurito i budget dei Comuni montani»

Dopo l'ultimo episodio di maltempo, la Provincia ha voluto capire quale fosse la situazione sul territorio. Soprattutto in montagna, dove sono caduti dai 30...

Una task force di medici e amici del Rotary per sconfiggere il Covid-19

Sono oltre un centinaio i soci del Rotary del Triveneto, medici e non solo, che hanno aderito ad End Covid Now, offrendo la propria...
Share