13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Il politologo Paolo Feltrin al Centro Giovanni 23mo venerdì parla di crisi...

Il politologo Paolo Feltrin al Centro Giovanni 23mo venerdì parla di crisi e occupazione

Si parlerà di lavoro… al futuro. Dopo la crisi cosa sta cambiando? Cosa deve cambiare nel modo di pensare, di formarsi, di prepararsi professionalmente per affrontare un mercato del lavoro radicalmente diverso? Questi temi dell’incontro pubblico ‘Il lavoro, la crisi e il cambiamento’ che si terrà venerdì 1° ottobre alle 18 nel centro congressi Giovanni XXIII, Sala Muccin, in Piazza Piloni – Belluno. Promosso dall’Area Formazione di Certottica il dibattito si inserisce nell’ambito del progetto OLA – Orientamento al Lavoro Adulti – finanziato dalla Regione Veneto che tra le sue finalità ha anche quella di favorire l’inserimento e il reinserimento delle persone nel mondo del lavoro e lo fa attraverso una serie di azioni tra cui colloqui individuali, corsi di preformazione, laboratori per il self-empowerment e incontri pubblici di orientamento come questo. Nel 2010 il numero dei licenziati sarà superiore a quello dei nuovi assunti. A dirlo è uno studio della Cgia di Mestre, reso noto in questi giorni. E la provincia di Belluno, secondo le previsioni, vedrà i licenziati crescere almeno del 12.5%. E’ solo uno dei tanti dati a tinte fosche che la crisi ha portato con sé investendo qualsiasi settore; tuttavia questo periodo, paradossalmente, può rappresentare l’occasione per trovare nuove soluzioni e cambiare in positivo. Anche la crisi potrebbe essere un’opportunità di successo nel mondo del lavoro. Certottica ha deciso di approfondire l’argomento con Paolo Feltrin. Politologo, esperto a livello internazionale nell’ambito dello studio delle politiche pubbliche, della ricerca politica e socio-economica, Feltrin è anche docente dell’Università di Trieste oltre che Presidente e coordinatore scientifico della Società Tolomeo Studi e Ricerche. L’incontro servirà a dare suggerimenti interpretativi e spunti utili a comprendere che la crisi globale ha innescato mutamenti importanti anche e soprattutto nel mondo del lavoro. Bisogna comprendere le complicate dinamiche del lavoro, il momento storico, intercettare nuovi spazi per lo sviluppo economico su cui lavorare e, quindi, cercare e trovare un impiego. Conoscere il mondo del lavoro risulta fondamentale per lasciarsi alle spalle un momento particolarmente difficile. I destinatari dell’incontro sono persone alla ricerca di lavoro, giovani, lavoratori fuoriusciti dal mercato del lavoro per crisi aziendali o di settore, aziende, imprenditori, enti di formazioni, singole persone interessate a comprendere le dinamiche future del lavoro.

Share
- Advertisment -

Popolari

Inaugurata la Scuola dell’infanzia statale a Chies d’Alpago

Si è tenuta oggi l'inaugurazione ufficiale della Scuola dell’Infanzia statale di Chies d'Alpago, con il taglio ufficiale del nastro da parte degli stessi bambini...

Arresti domiciliari e obbligo di dimora per due giustizieri

Questa mattina la Squadra Mobile di Belluno ha eseguito un’ordinanza cautelare, emessa nella giornata di ieri dall’Ufficio GIP presso il Tribunale di Belluno su...

Elettrodotto in Valbelluna. Vivaio: attenti a Terna, cerca un varco per imporre un progetto anacronistico

"Leggiamo oggi sulla stampa il nulla di fatto riguardo l'incontro avuto dalla Provincia con Terna. A differenza di Enel, Terna gioca a rimpallare la...

Emergenza Covid: da domani attivo il nuovo drive-in per i tamponi nella zona industriale di Paludi

Novità importante per tutta la Conca dell’Alpago. Da domani, sabato 23 gennaio, sarà  attivo il nuovo drive-in per l’effettuazione dei tamponi gestito dall’Ulss 1...
Share