13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 22, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliOrgani storici: la Regione stanzia 240mila euro per i resturi

Organi storici: la Regione stanzia 240mila euro per i resturi

Marino Zorzato
Marino Zorzato

Per avere un quadro preciso della collocazione e del numero degli organi musicali storici del Veneto, nel triennio 2000/2003 la Regione ha avviato un censimento su questo grande patrimonio culturale. La rilevazione ha individuato circa 1500 strumenti con il requisito di storicità, per lo più di proprietà ecclesiastica. Parallelamente sono stati avviati i primi restauri di questi organi, nell’ambito della programmazione di interventi regionali per la loro salvaguardia e valorizzazione. Nel bilancio 2010 è stato previsto un importo complessivo di 240 mila euro con il quale hanno potuto essere finanziati dalla giunta regionale – su relazione del vicepresidente e assessore alla cultura Marino Zorzato – altri quattro interventi di restauro. “Per supportare al meglio l’attività di recupero e valorizzazione che resta l’obiettivo primario dell’azione regionale – sottolinea Zorzato – sulla scelta degli interventi sono state coinvolte anche le Soprintendenze interessate e le Diocesi venete, per una valutazione congiunta delle priorità. Le risorse disponibili consentono un numero limitato di restauri, ma si tratta comunque di un intervento significativo sul piano della salvaguardia di questi importanti beni culturali della nostra regione”. Gli interventi dovranno essere conclusi entro il 2013.

Gli organi musicali storici finanziati che saranno restaurati, con un contributo regionale di 60 mila euro per ciascun intervento, sono:

– l’organo del 1839 della Parrocchia di S. Agnese di Treviso;
– l’organo del 1788 della Parrocchia di S. Gaetano in S. Maria Assunta di Thiene (Vicenza);
– l’organo della fine del ‘700 della Parrocchia di S. Canciano Martire di Venezia;
– l’organo del 1852 della Parrocchia della Ss. Trinità di Cantarana di Cona (Padova).

- Advertisment -

Popolari