13.9 C
Belluno
lunedì, Settembre 21, 2020
Home Cronaca/Politica Fagiolo di Lamon. Toscani: "Assicuro il mio impegno per la risoluzione dei...

Fagiolo di Lamon. Toscani: “Assicuro il mio impegno per la risoluzione dei problemi degli agricoltori lamonesi”

Matteo Toscani
Matteo Toscani

“Non mi sottrarrò alla responsabilità di dare risposte alle questioni sollevate dagli agricoltori soci del consorzio di tutela del fagiolo di Lamon”. Il giorno dopo l’apertura della festa segnata dalla vibrata protesta dei produttori, il vicepresidente del consiglio regionale Matteo Toscani si è già riletto la relazione della presidente Tiziana Penco, prendendo nota dei problemi evidenziati. “Non intendo lasciarmi andare a facili promesse – afferma Toscani – ma posso assicurare agli agricoltori lamonesi il mio impegno deciso affinché le loro richieste possano essere almeno in parte soddisfatte”. Il vicepresidente non è rimasto sorpreso dall’ostilità riscontrata durante la cerimonia di inaugurazione. “Immaginavo – dice – che, in qualità di rappresentante della Regione Veneto, non avrei trovato un clima favorevole. Non basta essere un esponente dell’unico partito che si è schierato dall’inizio e con coerenza a favore dei referendari: qui la rabbia per la mancata soluzione ai problemi, in questo caso dei produttori, viene amplificata dai sentimenti secessionisti e dalla speranza che il passaggio al Trentino sia l’unica strada per la salvezza dell’intera comunità. Da parte mia c’è pieno rispetto per questo stato d’animo. Ma quel che posso fare, come consigliere regionale, è impegnarmi per trovare soluzioni concrete alle problematiche sollevate: la realizzazione di un locale a norma per l’impacchettamento, bandi del piano di sviluppo rurale che favoriscano la realizzazione e il miglioramento di immobili, in particolare da parte dei giovani, piuttosto che l’acquisto di attrezzature, un giusto riconoscimento della Regione Veneto alla manifestazione e, più in generale, all’attività dei produttori”. “L’inaugurazione della Festa del Fagiolo – prosegue – è stata dunque l’occasione per un primo confronto diretto con gli agricoltori, al quale spero ne possano seguire altri”. A Lamon Toscani ha avuto anche uno scambio di opinioni con il presidente della Provincia di Trento Lorenzo Dellai. “Ci siamo dati appuntamento per un prossimo incontro – annuncia il vicepresidente – che si potrebbe svolgere già martedì, quando sarà a Trento per vedere Luis Durnwalder. Guardo con attenzione alle politiche attuate dal Trentino Alto Adige, soprattutto a quelle per la montagna. Credo che un rapporto sinergico con queste realtà, peraltro già avviato, sia proficuo, se non addirittura strategico, anche per le aree montane del Veneto”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Esercitazione dei vigili del fuoco ad Alleghe

Oltre 60 vigili del fuoco, tra permanenti e volontari, con 20 automezzi l’elicottero Drago 71 e personale del centro telecomunicazioni regionale, hanno preso parte...

Riapre la caccia, ma c’è ancora illegalità in Italia. Il caso del Veneto

Pubblicato l'annuale rapporto del CABS sui reati venatori. Lo studio prende in esame le comunicazioni istituzionali delle forze dell'ordine, stampa accreditata, interventi delle Guardie...

Elezioni 2020. Regionali, referendum sul taglio dei parlamentari, suppletive Senato, Comuni. Affluenza, exit poll e risultati

Urne aperte domenica 20 settembre dalle 7 alle 23, e domani lunedì dalle 7 alle 15 per il voto del referendum costituzionale sul taglio...

Interventi di soccorso domenica e sabato sera a Cortina

Rocca Pietore (BL), 20 - 09 - 20 Alle 17.15 circa la Centrale del 118 è stata allertata da due alpinisti in difficoltà sulla...
Share