13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Meteo, natura, ambiente, animali Dal Cadore ad Alano e Treviso, continua il cammino del Gruppo...

Dal Cadore ad Alano e Treviso, continua il cammino del Gruppo Coltivare condividendo

Venerdì sera una delegazione del Gruppo Coltivare Condividendo è salita a Valle di Cadore. “Per noi è stato emozionante parlare dinnanzi alla folta platea e soprattutto raccontare ciò che stiamo facendo –  spiegano in una nota i responsabili del Gruppo –  precedendo l’intervento di un personaggio di spicco qual è il prof. Tamino. Un emozione che diventa poi soddisfazione quando abbiamo ricevuto i suoi complimenti e la richiesta di “restare in contatto”. Siamo molto contenti del riscontro che stanno avendo le nostre iniziative e dei molti inviti che stiamo ricevendo per portare la mostra delle sementi antiche, il nostro materiale sulla pericolosità dei fitofarmaci e sul paesaggio.
Domenica prossima saremo ancora a Valle di Cadore per palare del “Patto” tra Gas, aziende biologiche e chi ha a cuore l’ecosostenibilità, patto che abbiamo contribuito a costruire Domenica 25/9 saremo ospiti sia presso la importante “fiera dei 4passi” a Treviso sia alla festa dei ciodet ad Alano. Un pellegrinare tra mostre, fiere, serate pubbliche che ci fa capire quanto interesse ci sia (a tutti i livelli) verso un approccio all’agricoltura, alla socialità, all’ambiente, alla salute che ha ben poco a che fare con quello “industriale”, intensivo, che “sfrutta” il territorio e calpesta le relazioni umane (e finalizzato solo al profitto di pochi). Nei nostri banchetti è sempre disponibile del materiale che documenta la pericolosità dei pesticidi (sia sottoforma di residui nel cibo che come deriva all’interno di case, asili, scuole) Ci sono inoltre le tantissime sementi antiche, spesso trovate, scambiate, recuperate grazie all’incontro con tantissimi agricoltori e non. Abbiamo documentato una miriade di storie, conoscenze ed esperienze ad esse legate.. Importante per noi anche lo scambio delle sementi, pratica antichissima che c’è chi tenta di mettere fuori legge. Abbiamo anche una foto documentazione relativa al “museo diffuso” Una serie di immagini che testimoniano le varie fasi di crescita delle diverse varietà coltivate. Ovviamente questo lavoro di recupero, conoscenza, scambio di sementi antiche non è un qualcosa di “nostalgico” o un semplice “collezionare” Ci piace pensare che: “le sementi di ieri saranno importanti nell’agricoltura di domani” E ciò non è solo una speranza ma è un qualcosa di basato su una serie di dati e esperienze concrete. Basti pensare alla enorme richiesta che c’è di fagioli Gialet coltivati ovviamente seguendo il disciplinare del biologico. Siamo convinti che mettendo assieme una serie di buone pratiche e tipicità si riuscirebbero ad ottenere degli ottimi risultati in questo nostro territorio. Le straordinarie caratteristiche organolettiche e l’adattabilità delle sementi antiche, le tecniche di coltivazione biologica, la tutela del paesaggio e della biodiversità. Un legame forte e un interagire continuo tra aziende, autoproduttori e GAS/consumatori. Uno sguardo di insieme che considera la tutela del territorio, dell’ambiente, del paesaggio e della salute un qualcosa imprescindibile. Una serie di progetti che legano tutto ciò a turismo e artigianato. Siamo certi (e lavoriamo in tale senso) – conclude la nota – che siano carte vincenti per un oggi e un domani esenti da colonizzazioni deleterie, devastazioni irreparabili e un territorio che riesce ad esprimere appieno le sue tipicità e enormi potenzialità”.
Gruppo Coltivare Condividendo www.coltivarcondividendo.blogspot.com

Share
- Advertisment -

Popolari

Concorso anestesisti. Interrogazioni in Consiglio regionale e in Parlamento. Il PD provinciale vuole fare luce sulle criticità della sanità bellunese

Belluno, 22 gennaio 2021  -  Il gruppo consiliare del Partito democratico presenterà a breve un'interrogazione per fare chiarezza sulla mancata richiesta di anestesisti da parte...

Inaugurata la Scuola dell’infanzia statale a Chies d’Alpago

Si è tenuta oggi l'inaugurazione ufficiale della Scuola dell’Infanzia statale di Chies d'Alpago, con il taglio ufficiale del nastro da parte degli stessi bambini...

Arresti domiciliari e obbligo di dimora per due giustizieri

Questa mattina la Squadra Mobile di Belluno ha eseguito un’ordinanza cautelare, emessa nella giornata di ieri dall’Ufficio GIP presso il Tribunale di Belluno su...

Elettrodotto in Valbelluna. Vivaio: attenti a Terna, cerca un varco per imporre un progetto anacronistico

"Leggiamo oggi sulla stampa il nulla di fatto riguardo l'incontro avuto dalla Provincia con Terna. A differenza di Enel, Terna gioca a rimpallare la...
Share