13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 8, 2021
Home Cronaca/Politica Ser.Sa: Prade cerca di rassicurare, ma non convince, non fornisce alcun dato....

Ser.Sa: Prade cerca di rassicurare, ma non convince, non fornisce alcun dato. A fronte di contratti non rinnovati con infermieri esterni

Antonio Prade, sindaco di Belluno
Antonio Prade, sindaco di Belluno

“Stia tranquillo, il consigliere Massaro: la Ser.Sa è in buone, buonissime mani. – scrive il sindaco Antonio Prade in una nota –  Dirò di più: i soci pubblici, ULSS1 e Comune di Belluno, stanno da tempo ragionando su come affrontare le nuove norme legislative che impongono a tutti gli enti pubblici, e anche alle società comunali, di riorganizzare i loro servizi. Mi sono più volte incontrato, assieme ai miei assessori Martire e Paganin, con il direttore dell’ULSS1 Angonese per parlare di Ser.Sa. Stiamo verificando alcune progettualità che, quando arrivate a buon fine, riusciranno a stupire ancora una volta sulla capacità di questa Amministrazione di lavorare e ottenere risultati in tempi di magra. Però una cosa vorrei fosse chiara: la manovra finanziaria del governo è a salvaguardia del sistema Italia e noi da questo sistema non possiamo né vogliamo chiamarci fuori. Ecco perché, invece di lamentarci di norme che impongono sacrifici a tutti, cerchiamo di trovare nuove soluzioni. Quanto ai servizi che eroga Ser.Sa tutti i giorni, voglio dire che essi non diminuiranno affatto né per estensione né per qualità. Anche il problema dei dipendenti è un falso problema – conclude Prade –  Ho invece buone ragioni per ritenere che i nostri servizi aumenteranno.”  Ci auguriamo che le promesse sui progetti futuri della Ser.Sa fatte dal sindaco, si realizzino in tempi brevi. Perché per ora, il dato di fatto inconfutabile è che la Ser.Sa non ha rinnovato dei contratti ad infermieri professionali (operatori esterni alla Ser.Sa) e quindi è diminuito il personale che si occupava degli anziani in Casa di Riposo. Questo significa che è diminuita inevitabilmente la qualità del servizio.

Share
- Advertisment -

Popolari

Ponte nelle Alpi. Luce sulle malattie “invisibili”, la piazza della Poesia si illumina di viola

Avere una malattia rara significa spesso combattere con pregiudizi e diagnosi tardive, tanto che il paziente è indotto a "chiudersi" nel proprio dolore e...

Valanga sulla Tofana di Rozes, travolta una donna

Cortina d'Ampezzo (BL), 08 - 05 - 21    Passate le 9 una valanga si è staccata dalla Tofana di Rozes, 200 metri circa...

Efficientamento energetico, dissesto idrogeologico e sicurezza stradale. Belluno, Zoppè e Limana assegnatari di 384.640 euro

Belluno, Zoppè di Cadore e Limana sono i tre comuni del Bellunese tra i primi assegnatari dei fondi del Bando per l'efficientamento energetico. Secondo...

Fondo per i comprensori sciistici. De Carlo: “Soddisfatti, ma il provvedimento è troppo sbilanciato verso il Trentino Alto Adige”

“Abbiamo cercato di migliorare il Fondo per la montagna previsto dal Decreto Sostegni, provando a riequilibrare la ripartizione delle risorse su tutte le regioni,...
Share