13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 24, 2021
Home Prima Pagina La solidarietà viaggia in camper: la giornata con le famiglie dell’Associazione Italiana...

La solidarietà viaggia in camper: la giornata con le famiglie dell’Associazione Italiana Persone Down e del Camper Club Feltrino Primiero

L’11 settembre scorso i soci del Camper Club Feltrino e Primiero e della sezione provinciale dell’AIPD (Associazione italiana Persone Down) hanno passato una giornata insieme all’agriturismo Rio Cavalli di Sagrogna (Belluno). Una ben strana coppia, si potrà pensare. Tuttavia, i due sodalizi hanno voluto unire comuni interessi e curiosità al piacere di stare insieme. Senza dimenticare che, alla base dell’idea di organizzare una gita in collaborazione, c’era la volontà di condividere la passione per il plein air e la natura, il desiderio di approfondire la conoscenza di una diversità che è ricchezza, il piacere di uno scambio di informazioni, stimoli, valori e amicizia. Grandi e piccini sono partiti la mattina presto a bordo dei camper dall’area camper di Prà del Vescovo di Feltre diretti a Belluno. Durante il viaggio i proprietari delle piccole case con le ruote hanno fatto conoscere ed apprezzare i loro veicoli ai ragazzi dell’associazione persone Down e ai loro genitori.  A Rio Cavalli la direzione aspettava i 20 nuclei familiari per la visita al parco faunistico dell’azienda con la guida Giuseppe Goi. E’ poi seguito il pranzo con le delizie preparate dallo chef del club Fortunato Gandini, e i dolci preparati dalle mamme dell’AIPD, la gara di pesca nei laghetti, i giochi, le risate e le chiacchiere in compagnia. A Giorgia di Villabruna, a Federica di Cesana, a Francesco di Pedavena e a Tiziano di Sospirolo della giornata è piaciuto il viaggio nella casa mobile: “bellissimo!”, hanno pronunciato in modo espressivo e compiaciuto. A Marta, di Pedavena, piacerebbe avere un camper per andare in Sardegna. Miriam di Agordo, invece, è una veterana ed esperta viaggiatrice del plein air, perché con suo fratello, che possiede un veicolo ricreazionale, gira già da molto tempo. Jesolo è stata la sua ultima uscita, alla pista di go kart, sport di cui è appassionata. Anche a Tiziano di Sospirolo sono piaciuti i camper, mentre a Elisa di Sospirolo invece è rimasta più impressa la gara di pesca nei laghetti dell’agriturismo. Michele di Vignole (Belluno) ha soprattutto apprezzato gli amici camperisti, ma non ha nascosto però che con una abitazione motorizzata sarebbe contento di andare in Spagna… Serena, 5 anni, figlia di una camperista feltrina, ha invece detto dei ragazzi dell’AIPD: “I ragazzi Down hanno il viso e la voce diversa dalla nostra, ma sono come noi”. I presidenti delle due associazioni, Gian Vittorio Zucco per il Camper Club e Ines Mazzoleni Ferracini per l’Aipd, ringraziano la direzione dell’agriturismo Rio Cavalli per aver concesso gratuitamente gli spazi, e per la visita guidata gratuita al parco. Ma il loro grazie va anche a tutti i partecipanti, agli organizzatori della giornata, Alessandro Primon,  Attilio e Carmen Bellumat, e a  Angelo Paganin, assessore ai servizi sociali del Comune di Belluno, che ha voluto essere presente per un saluto che non è stato solo istituzionale. “Desidero ringraziare tutti i soci che hanno contribuito con la loro partecipazione e lavoro a rendere questa giornata indimenticabile e che rappresenta ‘la ciliegina sulla torta’ del mio primo mandato di presidente”, non ha mancato di dichiarare il capofila dei camperisti feltrini Gian Vittorio Zucco.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente all’ambulanza del Suem

Ponte nelle Alpi, 24 gennaio 2021 - Alle 9:30 di questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 51 in via...

Ricognizione sul territorio. Padrin: «Il problema maggiore riguarda le risorse; le nevicate hanno esaurito i budget dei Comuni montani»

Dopo l'ultimo episodio di maltempo, la Provincia ha voluto capire quale fosse la situazione sul territorio. Soprattutto in montagna, dove sono caduti dai 30...

Una task force di medici e amici del Rotary per sconfiggere il Covid-19

Sono oltre un centinaio i soci del Rotary del Triveneto, medici e non solo, che hanno aderito ad End Covid Now, offrendo la propria...

Covid, “zona Sudtirol”. Bond (FI): «Bolzano ancora una volta fa quello che vuole. Assurdo, soprattutto per i territori contermini»

«Il governo sa che oltre a rossa, arancione e gialla esiste anche la "zona Sudtirol"? E lo sa che a Bolzano fanno quello che...
Share