13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Cronaca/Politica Treni come le poste, segnali di chiusura

Treni come le poste, segnali di chiusura

Angelo Levis
Angelo Levis

E’ di ieri la notizia che l’80 per cento dei treni che va da Calalzo a Belluno e a Conegliano (e viceversa) sarà sostituita da un bus. La cosa strana è che si aggiungono anche corse in bus con partenze da Belluno e direzione Ponte nelle Alpi, giustificate nel comunicato di Trenitalia di ieri dalle necessarie verifiche tecniche sui treni.Si sono superati i limiti! Proprio ieri ho posto di nuovo all’attenzione dell’assessore De Zolt il nuovo grave disagio che interessa le tratte ferroviarie bellunesi. L’assessore come sempre si è impegnato a chiedere delucidazioni a Trenitalia. Ormai quotidianamente vengo contattato da passeggeri a dir poco esasperati dalla situazione. All’assessore De Zolt e al Presidente Bottacin chiedo di finirla coi rimpalli di responsabilità. E’ opportuno e doveroso fare in tempi rapidissimi un giro a Venezia perché mettano fine a questo scempio che i cittadini bellunesi sono costretti a sopportare da tempo. Se era capibile e necessaria l’interruzione programmata di due settimane per i lavori alla stazione di Santa Croce questa ulteriore e lunga sospensione delle linee non è comprensibile e troppo generica. Forse Trenitalia teme che qualcuno faccia notare che non si sta rispettando il contratto di servizio e quindi sanzionabile? Sembra che i lavori effettuati a basso costo sui binari avrebbero portato ad un deterioramento precoce dei materiali. E da considerare poi che anche il resto dei treni che circola nel Bellunese ha visto ridotto il numero di carrozze con inevitabili conseguenze negative per i viaggiatori che li utilizzano nelle zone di pianura, tutti accalcati come bestie nella tratta da Conegliano a Venezia.Invece di fare tante promesse e false illusioni che la nostra Provincia avrebbe avuto enormi vantaggi con una amministrazione dello stesso colore politico di quella regionale, basterebbe intanto ai pendolari bellunesi avere una tratta ferroviaria che funzioni.
Angelo Levis – Capogruppo I.D.V. consiglio provinciale

Share
- Advertisment -

Popolari

Cultura e reunion dei Pooh, la giornata bellunese a Casa Sanremo

Red Canzian, Dodi Battaglia, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli. Di nuovo insieme per la prima serata di Festival, con un aneddoto tutto longaronese. Perché...

Il lupo della Sportful Dolomiti Race domani ulula a Casa Sanremo 

Domani la Sportful Dolomiti Race sbarca a "Casa Sanremo", l'area ospitalità della famosa manifestazione canora. Il ciclismo in provincia dii Belluno sarà l'argomento della trasmissione "Buongiorno Sanremo" di domani, mercoledì...

Successo per l’occhialeria veneta allo stand della Regione Veneto al Mido. Presenti 5 aziende bellunesi

A Mido la Regione del Veneto mette a disposizione di 5 aziende venete del settore dell'occhialeria uno spazio nel proprio stand regionale. La Regione del...

Interreg Italia-Austria. Conoscere la storia e i beni culturali nell’area Dolomiti live.

Il programma di febbraio nei musei cadorini è ricco e variegato: laboratori, dimostrazioni, concerti, escursioni consentiranno a bambini e adulti di imparare e approfondire...
Share