13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Sguardi Festival del Teatro Contemporaneo Veneto "numero Zero" 16-17-18 settembre 2010 a...

Sguardi Festival del Teatro Contemporaneo Veneto “numero Zero” 16-17-18 settembre 2010 a Padova

Labros Mangheras
Labros Mangheras

È stato presentato negli scorsi giorni a Padova da Labros Mangheras, presidente della PPTV Associazione Produttori Professionali Teatrali Veneti, il “numero Zero” di SGUARDI Festival del Teatro Contemporaneo Veneto. Sguardi è un festival-vetrina nato dalla determinazione, dall’impegno e dalla lungimiranza della PPTV, ed in particolare del suo Presidente, con l’intento di tessere relazioni, incrociare visioni, promuovere il confronto tra le realtà produttive del territorio regionale e tra queste e gli operatori culturali, i critici, i teatri, gli artisti delle altre regioni italiane. Lo sguardo che è stato rivolto al teatro veneto è trasversale nella pluralità delle sue forme e dei suoi contenuti, e questo costituisce la ricchezza e la particolarità della proposta artistica del Festival. Sguardi è dunque ad un tempo un Festival e una vetrina, che coltiva l’obiettivo di diventare, nel tempo, una risorsa per la produzione teatrale veneta, mettendola in relazione con quella nazionale e internazionale.
L’attuale crisi economica, che investe tutti i settori produttivi, riducendo di conseguenza i finanziamenti pubblici, in particolare nella cultura, richiede infatti soluzioni innovative, come in questo caso in cui i soci della PPTV hanno investito le proprie risorse in un progetto comune, dopo anni di silenzio sul territorio regionale, in questo primo festival che testimonia non solo delle produzioni artistiche degli associati, ma delle tante voci del Teatro Contemporaneo Veneto. SGUARDI festival–vetrina, iniziativa che si rende ancora più necessaria oggi, in quanto atta a favorire le possibilità di mercato per le strutture e gli artisti veneti che generalmente faticano ad ottenere una reale visibilità nel panorama  teatrale nazionale.
L’inedita vetrina sulle migliori produzioni teatrali nel territorio regionale SGUARDI proporrà a pubblico e operatori 17 spettacoli e 4 prove di drammaturgia in 5 sedi diverse, selezionati da un comitato artistico che ha inteso intercettare la multiformità del teatro veneto, individuando nelle scelte artistiche di merito un segno distintivo del festival.
La rassegna ospiterà, nell’arco delle tre giornate, presso il Teatro Verdi, il Teatro delle Maddalene, il Teatro Studio, il Cinema Teatro MPX e il Cinema Lux, ben 17 spettacoli: 14 proposti dagli organismi di produzione teatrale tra i più rappresentativi e 3 realizzati da compagnie emergenti. I progetti sono stati selezionati tra 66 domande di partecipazione pervenute – numero che dimostra la vitalità del teatro nella nostra Regione e che attesta il bisogno diffuso tra gli organismi professionali di tali iniziative – da un comitato artistico costituito dai registi Massimo Munaro, Daniela Nicosia, Pierantonio Rizzato e Maria Cinzia Zanellato e presieduto da Andrea Porcheddu.
Il nutrito programma, il cui apprezzamento su tutto il territorio nazionale è attestato dalle oltre 150 adesioni pervenute da operatori e critici teatrali, vedrà in scena anche l’ultima produzione di Tib Teatro per la drammaturgia e regia di Daniela Nicosia GALILEO (venerdì 17 settembre h 21:00 – Teatro Verdi di Padova).
SGUARDI Festival del Teatro Contemporaneo Veneto rappresenta un momento importante per la storia del teatro della nostra regione e guarda già al futuro della rassegna. Avrà una cadenza annuale e la sede sarà itinerante nelle città capoluogo di provincia: ogni anno una compagnia associata alla PPTV si farà carico dell’organizzazione della manifestazione che occuperà più spazi della stessa città, con eventi spettacolari e dibattiti che si alterneranno dalla mattina alla sera. La prossima edizione del festival si terrà a Venezia. Il “numero zero” di SGUARDI è organizzato con il sostegno e la partnership di Regione del Veneto e Comune di Padova.
L’Associazione Produttori Professionali Teatrali Veneti PPTV è nata nel 2002 per riunire le strutture venete che si occupano di produzione teatrale in modo professionale e operano in situazioni in cui è riconosciuta da uno o più Enti territoriali (e in molti casi, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali) un’attività legata ad uno o più settori dell’innovazione teatrale: ricerca, teatro ragazzi, nuova drammaturgia, teatro sociale, teatro comunità.
L’Associazione PPTV è attualmente costituita da Tam Teatromusica di Padova, Tib Teatro di Belluno, Teatro del Lemming di Rovigo, Pantakin da Venezia, Teatro Scientifico di Verona, VivaOperaCIrcus di Vallese di Oppeano (VR), Ensemble Vicenza di Sovizzo (VI). Il presidente dell’Associazione è Labros Mangheras.

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share