13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 8, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti “Una voce per l’anziano: carezze dell’ascolto”: 19° convegno Centro Internazionale del libro...

“Una voce per l’anziano: carezze dell’ascolto”: 19° convegno Centro Internazionale del libro parlato

Giunge quest’anno alla sua 19° edizione l’annuale convegno che il Centro Internazionale del libro parlato organizza per valorizzare e condividere le proprie attività. L’evento, che si svolgerà il 4 e 5 settembre, si terrà per la prima volta a Belluno, anziché nella tradizionale sede di Feltre e tratterà in particolare la tematica del benessere nella terza età. Il programma avrà inizio nella giornata di sabato 4 settembre con l’assemblea degli utenti e volontari dove il presidente, Nino Bonan, farà il punto sulle attività sviluppate dal Centro e i programmi futuri; seguirà una lezione di dizione e lettura espressiva che coinvolgerà i nuovi 30 donatori di voce della provincia di Belluno e i donatori nazionali che saranno presenti. La sera è prevista una serata di intrattenimento, aperta a tutti, con la Fisorchestra “G.Rossini” e l’attore Sandro Buzzatti.
Domenica 5, si entrerà nel vivo del convegno: alle ore 9.00 saranno presentati gli esiti del Progetto regionale “Un Libro digitale per gli anziani”, coordinato dalla dott.ssa Milena Maia in collaborazione con 97 strutture residenziali di tutto il Veneto. Relazioneranno anche la Direttrice della SER.SA, Dott.ssa Mariachiara Santin e le educatrici professionali Annalisa Boin e Eva Buongrazio.
Seguirà una tavola rotonda dal titolo “Una voce per l’anziano: carezze dell’ascolto”, nella quale interverranno un gruppo di esperti e le rappresentanze significative del territorio provinciale e regionale nell’ambito della promozione del benessere nella terza età: Remo Sernagiotto, assessore regionale ai Servizi sociali, Pasquale Borsellino, direttore struttura materno infantile ULSS n.8,  Giuliano Enzi, ordinario di medicina interna a Padova, Angelo Tanzarella, direttore Servizi sociali Ulss.n. 1, Angelo Paganin, assessore ai Servizi sociali del Comune di Belluno, Nevio Meneguz, direttore CSV Belluno e Pasquale Costigliola, presidente della Coperativa Sociale Le Valli.
Seguiranno le premiazione ai nuovi donatori di voce e a quelli che hanno raggiunto 5, 10, 15 e 20 anni di volontariato. Al termine, si svolgerà un pranzo sociale e nel pomeriggio alle ore 16 è prevista la visita guidata alla città di Belluno.  Alle ore 21, i lavori si chiuderanno in bellezza con una serata di lettura ad alta voce – “Almost blue” di Carlo Lucarelli – offerta a tutta la cittadinanza dai donatori di voce Marzio Bossi, Dalila Bottaio, Paolo Fiorilli, Cosetta Trizio e Sandro Vaggi. Il supporto tecnico sarà a cura della ditta Audiogruppo di Belluno.
Per l’assessore ai Servizi sociali, Angelo Paganin “La città di Belluno è onoratissima di ospitare il convegno del CILP, Associazione di livello nazionale e internazionale, la cui attività è in perfetta sintonia le politiche sociali del Comune di Belluno e della conferenza dei sindaci dell’Ulss n.1.  Mi riferisco non solo alla tradizionale azione del CILP rivolta ai non vedenti e agli ipovedenti, ma in particolare alla nuova attenzione per la cura e il benessere della terza età attraverso progetti che favoriscono la domiciliarietà, come “Un Libro digitale per gli anziani”, di cui si parlerà ampiamente nella tavola rotonda. Il convegno è dunque un appuntamento importante per valutare quanto finora fatto e per una riflessione su quanto ancora c’è da fare. Anticipo inoltre, con soddisfazione, che a testimonianza dell’eccellenza e dell’interesse del tema trattato, presenzierà ai lavori anche l’assessore regionale ai Servizi sociali, Remo Sernagiotto.”

Per informazioni e adesioni:
Centro Internazionale del Libro Parlato
“Adriano Sernagiotto” – ONLUS
via Monte Grappa, 6 – 32032 Feltre (BL)
Tel. 0439 88.04.25 – Fax 0439 84.72.88
info@libroparlato.orgdirezione@libroparlato.org
www.libroparlato.org
Note sul CILP:
Il Centro Internazionale del libro parlato svolge dal 1983 un’importante attività in ambito sociale, soprattutto cercando di garantire il diritto alle persone ad avere la possibilità di vivere in pari dignità.
All’inizio si occupava quasi esclusivamente delle persone non vedenti o ipovedenti, con il passare degli anni, il grande impegno sul territorio ha portato all’aumento delle richieste e le tipologie dei richiedenti si sono diversificate. Oggi, oltre ai non vedenti e ipovedenti CILP si occupa anche di altre tipologie di persone affetti da disabilità perenne o temporanea o di altre problematiche che portano disagi e sofferenze ad esempio dislessici, ammalati, anziani.

Il progetto “Un libro digitale per gli anziani”
Dal 2009, la Regione del Veneto, attraverso il progetto “Un libro digitale per gli anziani”, realizzato in collaborazione con il Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre, ha messo a disposizione delle strutture residenziali per anziani non autosufficienti del Veneto il catalogo degli audiolibri realizzati dal Centro feltrino, che ha realizzato il progetto con il contributo dell’Assessorato alle Politiche sociali della Regione del Veneto e della Fondazione Cariverona. L’iniziativa è volta alla promozione in senso ampio del benessere, dell’autonomia e della socializzazione, dell’arricchimento delle cultura e del mantenimento della vita psichica e fisica dell’anziano. Il progetto prevede la dotazione alle case di riposo di apparecchiature semplificate per l’ascolto, sia individuale che di gruppo, di libri e di riviste settimanali e mensili che potranno essere scelti dal catalogo del Centro internazionale. L’obiettivo è di mantenere viva la cultura e l’attenzione degli anziani. Sono occasioni da utilizzare al meglio nelle strutture residenziali per mantenere vivace l’intelletto degli anziani ospiti e il loro interesse verso il mondo, anche perché è possibile scegliere tra un numero davvero notevole di titoli e di settori d’interesse in cui si è specializzato in questi anni il centro feltrino”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Efficientamento energetico, dissesto idrogeologico e sicurezza stradale. Belluno, Zoppè e Limana assegnatari di 384.640 euro

Belluno, Zoppè di Cadore e Limana sono i tre comuni del Bellunese tra i primi assegnatari dei fondi del Bando per l'efficientamento energetico. Secondo...

Fondo per i comprensori sciistici. De Carlo: “Soddisfatti, ma il provvedimento è troppo sbilanciato verso il Trentino Alto Adige”

“Abbiamo cercato di migliorare il Fondo per la montagna previsto dal Decreto Sostegni, provando a riequilibrare la ripartizione delle risorse su tutte le regioni,...

Fitoche, un progetto per salvare la montagna veneta, gli allevamenti e le produzioni

Il presidente Floriano De Franceschi: "un'iniziativa trasversale, con partner i cinque caseifici veneti di montagna, gli allevamenti ed il mondo della ricerca universitaria" Vicenza, 7...

Nuovo punto vaccinale a Sedico con Luxottica

Belluno, 7 maggio 2021 – L’Ulss Dolomiti, Comune di Sedico e Luxottica hanno definito congiuntamente un percorso collaborativo per attivare un nuovo Centro vaccinale...
Share