13.9 C
Belluno
lunedì, Febbraio 6, 2023
Home Cronaca/Politica Da cacciatore non firmerò lo strumentale appello degli anticaccia, ma...

Da cacciatore non firmerò lo strumentale appello degli anticaccia, ma possono essere trovate soluzioni alternative all’apertura venatoria primaverile

Sono cacciatore; sono convinto dell’effetto calmierante della caccia in natura ora che l’ambiente è stato sconvolto dalla cosiddetta  ”civiltà”; ho le prove  di come i cacciatori amino il territorio molto più di tanti ipocriti che ogni tanto si svegliano con il prurito di vestire i panni di “Catone il censore” in fatto ambientale ; ho il sospetto che molte delle associazioni anticaccia siano al soldo di palazzinari e imprenditori vari a cui i cacciatori stanno sulle scatole in quanto utilizzatori ultimi di certi ambienti  e territori che potrebbero essere sottratti alla caccia e destinati a più proficue cementificazioni o altri redditizi scopi; sono certo della funzione sociale che la caccia svolge in favore della salute psichica e fisica di chi la esercita;  credo fermamente che la caccia, così come concessa oggi sia limitata e limitativa, ma ancora accettabile con le dovute correzioni e quindi sia impensabile una sua ulteriore riduzione nei tempi e nelle modalità di esercizio; sono in definitiva convinto che i danni che verrebbero causati dall’abolizione della caccia supererebbero di gran lunga i presunti vantaggi che ne vengono sbandierati. Quella del prolungamento primaverile alla selezione degli ungulati la ritengo però solamente un egoistico pretesto fine a sé stesso. Ogni  motivazione potrebbe trovare esaurimento nell’adeguamento numerico dei piani di abbattimento autunnali e nella selezione controllata dei soggetti anomali o malati eseguita nello stesso periodo. Stiamo certi che se ai cacciatori diciamo che possono prelevare dieci o venti capi in più, siano maschi che femmine o piccoli non sarà necessario attendere la primavera per  ottenere tale risultato, sarà infatti più facile uno sforamento per eccesso che per difetto e stiamo altresì certi che se, anche  per caso, un capriolo albino sfuggirà alla selezione autunnale, non verrà sicuramente messa a repentaglio l’integrità di tutta la stirpe provinciale.
Paolo  Bampo

Share
- Advertisment -

Popolari

Tecnologie, legalità e responsabilità educative: il ruolo della scuola e delle famiglie. Roberta Gallego venerdì alle 20 Palestra di Lentiai

Borgo Valbelluna: la vice Procuratore Roberta Gallego parlerà a genitori e cittadini di legalità Tecnologie, legalità, responsabilità educative: la situazione nel territorio e il ruolo...

Inaugurata Casa Sanremo, le Dolomiti Bellunesi iniziano con Amadeus la settimana di Festival

Da domani inizia la programmazione giornaliera, ospiti d'eccezione Loris Capirossi e Nicole Mazzocato Sanremo 5 febbraio 2023 -  Taglio del nastro con Amadeus. È stato...

Pallavolo Belluno. Da Rold Logistics abbonata al tie-break, ma l’epilogo sorride alla Geetit

DA ROLD LOGISTICS BELLUNO-GEETIT BOLOGNA 2-3 PARZIALI: 21-25, 25-22, 19-25, 25-21, 12-15. DA ROLD LOGISTICS BELLUNO: Maccabruni 3, Novello 10, Saibene 10, Graziani 17, Mozzato 12,...

De Bortoli (Azione Belluno) sull’autonomia: ma i bellunesi non sono ancora stanchi di proclami?

Lascia trasparire un certo disincanto il segretario provinciale di Azione dopo aver letto i toni entusiastici con cui è stato accolto sul territorio bellunese...
Share