13.9 C
Belluno
domenica, Settembre 27, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo L’Unione artigiani ottiene la semplificazione della delega per la gestione del Sistri

L’Unione artigiani ottiene la semplificazione della delega per la gestione del Sistri

Dopo la proroga dell’avvio del sistema Sistri – avvenuta qualche settimana fa, giusto alla vigilia dell’entrata in vigore – ora c’è anche una semplificazione importante per la gestione del sistema per la tracciabilità dei rifiuti. La semplificazione riguarda l’incarico all’Associazione di categoria della gestione del nuovo sistema.  Questo passaggio è previsto per le aziende con produzione annua inferiore alle 4 tonnellate di rifiuti pericolosi e alle 20 tonnellate di rifiuti non pericolosi, previa compilazione di apposito modulo. Finora, però, la firma su tale delega doveva essere autenticata da un notaio o da Pubblico ufficiale con aggravio di  tempo e risorse (il decreto 65/2009). Di fronte a tale situazione, l’Unione Artigiani e Piccola Industria di Belluno è intervenuta presso il Ministero dell’Ambiente per ottenere una semplificazione della procedura. La richiesta è stata accolta e, quindi, le deleghe alle Associazioni per la gestione del SISTRI, in attesa di apposite modifiche legislative, verranno accettate anche prive di autentiche notarili o comunali e solo con la presentazione del modulo con firma semplice, accompagnato da copia del documento di identità. “Accogliamo la notizia con soddisfazione – commenta Maurizio Reolon, responsabile del servizio ambiente dell’UAPI di Belluno – mentre va riscontrata l’attenzione del Ministero dell’Ambiente a intervenire per semplificare una procedura che era sembrata subito farraginosa. Per le aziende con carichi di rifiuti ridotti la procedura adesso è snella e veloce”. L’avvio del sistema SISTRI è  fissato al prossimo 1° ottobre e riguarderà parecchie centinaia di aziende. Allo stato attuale a creare ancora problemi sono sia la distribuzione e l’installazione delle black box, sia i pagamenti on line del contributo: segno che qualcosa è andato a posto, ma molto è ancora da fare.

Share
- Advertisment -



Popolari

Sanità. Preoccupazione per il futuro dell’ospedale San Martino di Belluno. * di Roberto De Moliner

Terminata la campagna elettorale, ricca come sempre di promesse da parte delle forze che governano la nostra Regione, in un contesto economi attuale i...

Crescono gli iscritti al 5° Dolomiti Rally

A cinque giorni dalla chiusura delle iscrizioni, fissata alla mezzanotte di mercoledì 30 settembre prossimo, è già salito a 56 il numero degli equipaggi...

Ski College Veneto di Falcade. Presentata oggi la stagione 2020-2021 con oltre 60 atleti sciatori di snowboard, sci alpino e fondo

Falcade (Belluno), 26 settembre 2020 – «Vogliamo continuare ad alzare l'asticella e far sì che i nostri ragazzi possano raggiungere obbiettivi sempre più ambiziosi...

Nevegal, 8 anni di chiacchiere * di Fabio Bristot “Rufus”

Lette le dichiarazioni di Massaro, tra le quali spiccano per poca onestà intellettuale quelle secondo le quali non sarebbe "competenza del Comune di Belluno...
Share