13.9 C
Belluno
sabato, Gennaio 16, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Belluno la più virtuosa nei pagamenti col 53,7%. Nella classifica regionale le...

Belluno la più virtuosa nei pagamenti col 53,7%. Nella classifica regionale le micro imprese sono state puntuali nel 51,3% dei casi. La media regionale è del 45,3%, quella nazionale del 40,8%.

Maurizio Ranon direttore Appia
Maurizio Ranon direttore Appia

Più sono piccole e più sono puntuali nei pagamenti: in Veneto sono le micro imprese le più virtuose nel saldare i propri fornitori e complessivamente sono le aziende bellunesi a guidare la classifica regionale. E’ quanto emerge dall’indagine di Cribis D&B, società del gruppo Crif specializzata nella business information, sui tempi di pagamento delle imprese a livello territoriale. Le micro imprese (fatturato inferiore a 2 milioni di euro e meno di 10 dipendenti) sono state puntali nel 51,3% dei casi; le piccole (meno di 10 milioni di euro e sotto i 50 dipendenti) nel 41,3%; le medie (sotto i 50 milioni di euro e meno di 250 dipendenti) nel 30,8%; le grandi (fatturato superiore ai 50 milioni di euro e più di 250 dipendenti) solamente nel 17,5% dei casi. “ La puntualità media nella Regione Veneto è del 45,3% ben 5 punti percentuali superiori a quella nazionale anche se – fa notare il direttore dell’APPIA, Maurizio Ranon, lo scorso anno nella nostra regione si superava il 50% a testimonianza di una situazione economica pesante che ha acuito le tensioni finanziarie”.
Nella classifica tra le varie province al primo posto c’è Belluno (53,7% di imprese puntuali) seguita da Treviso(47,6% ) Verona (45,7%) e Venezia (45,5%). Al quinto posto si trova Vicenza (44,3%) seguita da Rovigo (43,8%) e Padova (41,8%). Interessante è anche il dato che riguarda i tempi del ritardato pagamento delle imprese venete. Il 39,7% ha tardato un mese, l’8,6 ha saldato tra i 30 – 60 giorni, il 3,7% dopo 60 – 90 giorni, 1,6% dopo 90 – 120 giorni mentre la percentuale di pagatori oltre i 120 giorni è stata  dell’1%. Si tratta di numeri che confermano la bontà, la serietà del tessuto produttivo veneto e in particolare di quello bellunese e che testimoniano come i pagatori più puntuali siano le micro e piccole imprese. Considerazioni, conclude Ranon, che dovrebbero essere attentamente valutate dal sistema bancario nell’applicazione delle condizioni all’imprenditoria bellunese che è ai vertici nazionali quanto a correttezza commerciale, ma che non riceve la giusta valorizzazione nell’erogazione  e nelle condizioni del credito concesso.

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share