13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Cronaca/Politica Paniz (Pdl): “Servono strumenti per controllare l’applicazione dell’affido condiviso. Sì ai tribunali...

Paniz (Pdl): “Servono strumenti per controllare l’applicazione dell’affido condiviso. Sì ai tribunali per la famiglia”

“In pochissimi anni dall’entrata in vigore della legge, il 78,8% delle coppie separate o divorziate
ottiene l’affido condiviso. Un buon risultato ma adesso occorre che l’applicazione sia reale, che si
introducano strumenti per controllarne l’attuazione”. L’onorevole Maurizio Paniz (Pdl) parla dal
palco dell’Audi Palace, in occasione del dibattito sulla proposta di “divorzio breve”, appena
avanzata dallo stesso parlamentare. Un confronto – condotto da Iole Cisnetto, con la partecipazione di Cesare Rimini, avvocato matrimonialista, Maria Rita Parsi, psicoterapeuta e Tiberio Timperi, conduttore televisivo – che è diventato occasione per fare il “tagliando” al divorzio all’italiana e parlare anche della legge sull’affido condiviso, in vigore dal marzo 2006, su impulso dell’Onorevole Maurizio Paniz.
“Spetta ai giudici – ha spiegato Paniz – capire la nuova legge e dare disposizioni attuative”. E
ancora: “Servirebbe un tribunale specifico per la famiglia, specializzato in queste cose”.
Sul cosiddetto divorzio breve – da definire entro un anno dalla separazione dei coniugi, nel caso in
cui non ci siano figli minori – i partecipanti si sono detti tutti d’accordo con la proposta Paniz. Per
l’avvocato matrimonialista Cesare Rimini “i tempi sono effettivamente troppo lunghi e danneggiano
entrambi le parti”. Maria Rita Parsi ha posto l’accento sul “dolore dei figli, una ferita che dura tutta la vita”. Mentre Tiberio Timperi ha raccontato la sua esperienza di “detenuto in attesa di divorzio, per quasi cinque anni” sottolineando il dolore di molti padri separati, estromessi dalla vita dei figli.
“Cortina InConTra” è l’appuntamento fisso della “attualità in vacanza” a Cortina d’Ampezzo.
Manifestazione nata nel 2002 da un’idea di Enrico e Iole Cisnetto, ha conosciuto un successo
crescente, grazie alla sua formula di incontri-dibattiti con i nomi più importanti della politica, della
cultura, della scienza e dell’arte. I numeri testimoniano il successo di pubblico: oltre 900 eventi in
otto anni, oltre 3.000 ospiti sul palco, oltre 600.000 spettatori totali, oltre 1.200 ore di diretta
televisiva. L’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il Patrocinio del Consiglio dei
Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività culturali confermano l’importanza di questo
appuntamento. “Cortina InConTra” è anche in diretta sul canale 901 di Sky, su Telelombardia, sul
sito www.cortinaincontra.it, su Facebook e su Twitter. Grazie a Vodafone, mandando un sms al
numero 340.4399018 si verrà aggiornati gratuitamente sugli eventi della manifestazione.

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share