13.9 C
Belluno
martedì, Gennaio 19, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Rischio fermo dell'autotrasporto: ritardo del governo dopo la sigla dell'accordo

Rischio fermo dell’autotrasporto: ritardo del governo dopo la sigla dell’accordo

Cresce la preoccupazione e il rischio di fermo nel settore dell’autotrasporto visto il ritardo con cui il Governo ritarda a rendere esecutivo l’accordo raggiunto con il Sottosegretario Giachino. Lo comunica l’Appia, Associazione provinciale piccola industria e artigianato di Belluno. Dopo sette mesi di dura trattativa, il 17 giugno scorso, è stata siglata l’intesa che prevede norme sul rafforzamento degli accordi di settore, sui tempi di pagamento e di carico e scarico,  sulla gestione dei pallets e sull’azione diretta da parte del subvettore, nonché la revisione delle procedure per il controllo e l’applicazione delle norme sulla corresponsabilità. L’accordo si compone di una nota introduttiva, nella quale viene ribadito l’obiettivo di favorire comportamenti rispettosi delle norme a tutela della sicurezza sociale e della circolazione, e di un pacchetto di proposte normative che puntano alla valorizzazione degli accordi di settore fra vettore e committenti.Ora, raggiunto questo importante risultato, sembra che la traduzione dello stesso in strutturate disposizioni legislative possa venir meno. L’urgenza con la quale Unatras convocherà il Comitato Esecutivo per definire le tempistiche per l’eventuale fermo potrebbe far sì che nel momento in cui l’articolo è pubblicato già ci siano novità ulteriori. Sarà nostra primaria attenzione – conclude la nota dell’Appia –  organizzare in maniera tempestiva la comunicazione circa l’evolversi della situazione.

Share
- Advertisment -

Popolari

Scuola parrucchieri, grafica, liceo sportivo. C’è ancora tempo per visitare la scuola, all’Istituto Leonardo Da Vinci

C'è tempo fino al 25 gennaio per scegliere la scuola superiore: l'Istituto Leonardo Da Vinci apre le porte alle famiglie, su prenotazione e in...

Ancora bloccato l’appalto della galleria Pala Rossa tra Primiero e il Feltrino

La Comunità di Primiero e i Comuni del territorio scrivono alla Regione Veneto, alla Provincia di Trento, alla Provincia di Belluno e agli Enti...

Campi fotovoltaici sulle discariche dismesse. L’idea green di Legambiente favorita anche dal Recovery Fund

Cosa si potrebbe fare sulle superfici, teoricamente inutilizzabili, delle discariche sature, come ad esempio quella di Belluno in località Cordele, in via del Boscon,...

Vaccino anti covid. Settimana riservata alle seconde dosi

La Pfizer ha comunicato che, per il potenziamento della produzione di vaccini anti covid, lo stabilimento di Puurs in Belgio non riesce a consegnare...
Share