13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 8, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Feltre, chiese e Palazzi aperti 2010

Feltre, chiese e Palazzi aperti 2010

“Feltre, città d’arte e di natura”. Il comune di Feltre ripropone anche quest’anno l’iniziativa “Chiese e palazzi aperti”, con la collaborazione del personale volontario dell’Associazione Il Fondaco per Feltre. A partire dal mese di luglio, e fino al mese di ottobre compreso, sarà possibile visitare ogni domenica, alcuni edifici religiosi e civili di particolare interesse storico-culturale. Nel centro storico, dalle 16.00 alle 19.00, saranno aperti la Sala Stemmi e la Sala Consigliare,  la Sala Cassaforte di Palazzo Tomitano, un tempo Monte di Pietà,  la Chiesa di San Rocco e la piccola Chiesa della SS. Trinità. Inoltre, appena sotto le mura cittadine, con lo stesso orario si può visitare il Battistero e il Duomo (che invece chiude l’orario di visita alle 18.00 per l’inizio della messa festiva). All’interno dello progetto saranno visitabili anche alcune importanti chiese delle frazioni. Oltre al Santuario dei SS. Vittore e Corona, aperto dalle 15.00 alle 17.00 per tutto il periodo dell’iniziativa, nel solo mese di agosto con orario 16.00 – 19.00, saranno aperte anche le chiese di San Marcello di Umin e quella di San Benedetto di Celarda.

Share
- Advertisment -

Popolari

Ponte nelle Alpi. Luce sulle malattie “invisibili”, la piazza della Poesia si illumina di viola

Avere una malattia rara significa spesso combattere con pregiudizi e diagnosi tardive, tanto che il paziente è indotto a "chiudersi" nel proprio dolore e...

Valanga sulla Tofana di Rozes, travolta una donna

Cortina d'Ampezzo (BL), 08 - 05 - 21    Passate le 9 una valanga si è staccata dalla Tofana di Rozes, 200 metri circa...

Efficientamento energetico, dissesto idrogeologico e sicurezza stradale. Belluno, Zoppè e Limana assegnatari di 384.640 euro

Belluno, Zoppè di Cadore e Limana sono i tre comuni del Bellunese tra i primi assegnatari dei fondi del Bando per l'efficientamento energetico. Secondo...

Fondo per i comprensori sciistici. De Carlo: “Soddisfatti, ma il provvedimento è troppo sbilanciato verso il Trentino Alto Adige”

“Abbiamo cercato di migliorare il Fondo per la montagna previsto dal Decreto Sostegni, provando a riequilibrare la ripartizione delle risorse su tutte le regioni,...
Share