13.9 C
Belluno
martedì, Dicembre 1, 2020
Home Meteo, natura, ambiente, animali Mj4 e M5, gli orsi delle Dolomiti bellunesi

Mj4 e M5, gli orsi delle Dolomiti bellunesi

Le analisi genetiche effettuate sui reperti biologici raccolti nel mese di maggio 2010, hanno permesso di identificare un “nuovo” arrivo nel bellunese: si tratta di Mj4, maschio di 5 anni di età , nato in trentino dal nucleo degli orsi fondatori. interessante è rilevare che Mj4 nel secondo e terzo anno di vita ha frequentato Sud Tirolo e Svizzera, per poi tornare a frequentare il trentino nel 2009. ancora tra la fine di aprile  e i primi di maggio 2010 è stato riscontrata la sua presenza in val  d’ultimo, ai confini con Bolzano. quindi ha effettuato un rapido spostamento verso Est, e il 28 maggio 2010 ha effettuato un danno ad un apiario a Bolzano bellunese, sul quale sono appunto stati campionati i peli che hanno permesso di identificarlo.  due giorni dopo si è scoperta una pista di orso a Soffranco, Longarone, e anche qui il ritrovamento di pelo e le successive analisi hanno permesso di confermarne l’identità .

Queste le segnalazioni di presenza di orso confermate in sintesi:
23 maggio  avvistamento a Falcade
notte 24/25 maggio danno e avvistamento a S. Vito
notte 24/25 danno in Val Noana
28 maggio avvistamento Sappada
notte 28/29 maggio danno a Bolzano bellunese : Mj4
29 maggio danno ad Auronzo (ma riconducibile a 2/3 giorni prima)
1 giugno pista a Soffranco : Mj4
2 giugno pista a forcella Scodavacca –Vedorcia (Pieve di Cadore in Sinistra Piave)
Ricostruendo la cronologia delle segnalazioni nel mese di maggio 2010, possiamo affermare la presenza sicura di due orsi in provincia in quel periodo. Ci sono in due occasioni segnalazioni  contemporanee:  il 24 maggio il danno a S. Vito di Cadore e quello in Val Noana (Trento), il 28 maggio l’avvistamento a Sappada e la notte del 28 il danno a Bolzano bellunese prima citato, che sicuramente non sono riconducibili allo stesso soggetto. Un orso è dunque Mj4. purtroppo i campioni raccolti ad Auronzo il 29 maggio, pur confermando che si è trattato di orso, non hanno permesso di risalire al soggetto. Nel frattempo i colleghi di tarvisio hanno comunicato di aver colto in un video realizzato in una località del tarvisiano il 2 giugno, un orso con una marca auricolare gialla. non essendo a conoscenza di orsi “friulani” o sloveni con marche auricolari, e per il fatto che l’orso M5 “Dino” porta una marca auricolare di quel colore, non è da escludere l’ipotesi che questo, dopo aver lasciato il vicentino, si sia spostato verso est attraverso luoghi peraltro frequentati nel 2009, per tornare al suo territorio originario. questo spostamento sarebbe compatibile con i danni e gli avvistamenti di Auronzo e Sappada. D’altronde i mesi estivi sono caratterizzati di norma da una diminuzione dei danni alle attività agro-pastorali, dunque la presenza di orsi diventa più discreta, e segnalazioni possono mancare per periodi di qualche settimana o mese anche in loro presenza.  le risposte verranno dai campionamenti che si potranno effettuare in presenza di nuove segnalazioni.

Share
- Advertisment -

Popolari

Forte vento e neve dalla mezzanotte. Stato di attenzione

Venezia, 1 dicembre 2020  - In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e...

Dalla Provincia un contributo straordinario al settore del trasporto privato. Padrin: «Definite anche le strategie per il post-Covid. Un primo stanziamento di 100mila euro»

La Provincia di Belluno ha stanziato nell'ultima manovra di bilancio 100mila euro per il settore del trasporto privato. Un contributo straordinario per bus operator...

Sottoscritta la convenzione tra Provincia, fallimento Sap e Comune di Fonzaso, per il ripristino ambientale dell’ex impianto rifiuti di Fonzaso

Firmato l'accordo per il ripristino ambientale dell'ex Sap. Provincia di Belluno, il fallimento Sap (rappresentato dall'avvocato Luciano Licini) e Comune di Fonzaso hanno sottoscritto...

Alpago, misure anti-Covid. Dall’assestamento di bilancio sostegni per 160 mila euro. 50 mila andranno alle famiglie per buoni spesa

160 mila euro per misure legate all’emergenza Covid-19 a sostegno, principalmente, di famiglie e cittadini. E’ questa la partita più rilevante dell’assestamento di bilancio...
Share