13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Prima Pagina La Lilt riprende a settembre la campagna per i nei sospetti

La Lilt riprende a settembre la campagna per i nei sospetti

Si è conclusa positivamente la campagna della Lilt di Belluno, relativa al primo semestre 2010, per l’individuazione dei nei sospetti. Il bilancio delle adesioni da parte dei cittadini è ampiamente positivo, con circa un migliaio di visite all’anno. Le visite, ricorda la Lega italiana contro i tumori di Belluno, vengono svolte da un medico specialista presso l’ambulatorio dermatologico nella sede dell’Ulss di Belluno in via Feltre, mentre le prenotazioni vanno effettuate presso la sede della Lilt in via del Piave 5 a Belluno. Visto il grande interesse e le molte richieste di informazioni e visite da parte della popolazione, spiega la sezione bellunese della Lilt, è stato deciso di allargare la campagna ad altre zone più periferiche della provincia. Nel mese di settembre, infatti, verrà effettuata un’uscita a Cortina con un camper per informare e promuovere l’ambulatorio per i nei sospetti, alla presenza di un medico che effettuerà le visite ai pazienti che vorranno sottoporsi ad un primo controllo. Le prenotazioni al servizio sono sospese durante il periodo estivo e riprenderanno sempre con il mese di settembre, al numero telefonico 0437 944952, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.

Share
- Advertisment -

Popolari

Elettrodotto in Valbelluna. Vivaio: attenti a Terna, cerca un varco per imporre un progetto anacronistico

"Leggiamo oggi sulla stampa il nulla di fatto riguardo l'incontro avuto dalla Provincia con Terna. A differenza di Enel, Terna gioca a rimpallare la...

Emergenza Covid: da domani attivo il nuovo drive-in per i tamponi nella zona industriale di Paludi

Novità importante per tutta la Conca dell’Alpago. Da domani, sabato 23 gennaio, sarà  attivo il nuovo drive-in per l’effettuazione dei tamponi gestito dall’Ulss 1...

Commissariamento Arpav: pieno caos. La denuncia delle Rappresentanze sindacali

Ente Regione, Presidente Zaia, Comitato d’Indirizzo, crediamo sia necessario ribadire con chiarezza la nostra preoccupazione ed il nostro forte disagio per la situazione creatasi in ARPAV...

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...
Share