13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 25, 2020
Home Prima Pagina La Festa dei popoli a Sargnano (Belluno)

La Festa dei popoli a Sargnano (Belluno)

Ritorna la  «Festa dei Popoli», organizzata dalla diocesi di Belluno-Feltre, dall’associazione «Bellunesi nel mondo» e soprattutto dagli stessi immigrati oggi (domenica 20) dalle 14.30 nella consueta sede delle opere parrocchiali di Belluno-Sargnano. Ma con la novità della presentazione di «PopolInsieme», l’associazione degli immigrati recentemente costituitasi sotto l’egida del Centro missionario diocesano e del Centro «Migrantes» della diocesi. «L’iniziativa di “PopolInsieme” nasce – dice don Ezio Dal Favero, vicedirettore del Centro missionario diocesano  – dall’esigenza espressa dagli immigrati di incontrarsi, di conoscersi tra loro, di approfondire le loro problematiche grazie allo scambio di esperienze, così da affrontare eventualmente i problemi e favorire l’integrazione insieme. E poi, per essere voce unitaria nei confronti delle istituzioni». La proposta è nata da un “tavolo” di immigrati e di persone attente all’immigrazione che si è incontrato regolarmente da due anni a questa parte presso il Centro caritas Hakim di Sargnano, favorito dalla diocesi di Belluno-Feltre e dall’Abm. A desiderare la nascita di «Popoli insieme» sono stati in particolare gli africani del gruppo «Diaspora», francofoni, in prevalenza del Cameroun, e di altri africani come i nigeriani e qualche ghanese, questi ultimi non costituiti in associazione ma già conosciuti a Sargnano dove si incontrano insieme tutte le domeniche per pregare. «Al “tavolo” – racconta don Ezio Del Favero – hanno partecipato a titolo personale, quindi non a nome di associazioni, anche brasiliani, filippini, qualche signora dell’Est europeo, dall’Ucraina all’Albania». L’elezione del Consiglio direttivo, in carica per 3 anni, si è svolta il 15 maggio, presso la sede del Centro Hakim di Sargnano. Il direttivo, composto di 10 persone, è stato eletto da una quarantina di soci fondatori, rispettando il criterio della rappresentanza delle diverse aree geografica di provenienza. Sono stati eletti: Paulo (per il Sud America), Ivanka (per l’ Europa dell’Est), Giuliana Morenzetti e don Ezio Del Favero (per l’Europa Centrale), Mario e Zelina (per l’Asia), Temple e Eugène (per l’Africa anglofona), Anicet e Serge (per l’Africa francofona). In data 5 giugno il direttivo ha eletto l’esecutivo, sotto la direzione di Patricia, avvocato di origini brasiliane. L’esecutivo, in carica per tre anni, risulta così composto: Anicet Jean Charles Zoungoula del Camerum (presidente), Paulo Sergio Manieri del Brasile (vicepresidente), Giuliana Morenzetti dell’Italia (segretaria e tesoriera), Ivanka Petryna dell’Ukraina (relazioni), Mario De Guzman Malibong delle Filippine (in caso di accettazione). Il presidente ha chiesto a don Ezio Del Favero di far parte dell’esecutivo come “consigliere anziano”. Nello statuto, redatto secondo tutti i crismi della legge italiana, si prevede che il Consiglio direttivo, da rieleggersi ogni tre anni, sia «formato da un minimo di 5 membri ad un massimo di 15; è eletto dall’assemblea degli associati, garantendo comunque la rappresentanza di almeno una persona per ogni area geografica di provenienza: Sud America, Est Europa, Europa Centrale, Asia, Africa anglofona e Africa francofona». PopolInsieme è un’associazione laica, aperta a tutti. «Questo perché il “tavolo preparatorio” ha compreso persone marocchine e macedoni, di religione musulmana, oltre alle signore ortodosse. Sarà un’associazione multiconfessionale, per quanto riguarda i cristiani, anzi multireligiosa», conclude don Del Favero. Tornando alla «Festa dei Popoli», si è mantenuta la formula vincente, come dimostrato dalle edizioni degli anni scorsi, dell’incontro festoso delle varie comunità etniche organizzate residenti nella diocesi di Belluno-Feltre. Il programma prevede, alle 14.30, canti, balli, musiche e poesie proposte dai vari popoli orchestrati dall’artista Giorgio Fornasier; alle 16.30, la presentazione di «PopolInsieme» e la merenda etnica; la festa poi proseguirà occupando tutto il pomeriggio. Sarà disponibile un servizio navetta dalla stazione ferroviaria di Belluno dalle ore 14. Per informazioni telefonare al numero 348 7702260.
FOTO: Il gruppo degli immigrati Filippini alla Festa dei Popoli 2009.

Share
- Advertisment -



Popolari

Sanità bellunese sotto accusa. La mozione dei consiglieri Nicolini, Ciociano Bottaretto, De Pellegrin, Bristot, Bello, Gamba e Pingitore

E' stata presentata al presidente del Consiglio Comunale di Belluno una mozione con un lungo elenco del continuo depauperamento dei servizi sanitari a carico...

Ulss Dolomiti. Pubblicato il bando per direttore di Chirurgia vascolare. Ristrutturazione dell’ospedale di Lamon

E’ stato approvato il bando per la ricerca del direttore della Unità Operativa complessa di Chirurgia Vascolare. L’Unità Operativa Complessa, prevista dalle schede di dotazione...

Fondazione Teatri delle Dolomiti: Tiziana Pagani Cesa è la nuova presidente

Patrizia Burigo, Tiziana Pagani Cesa e Ivan Borsato i nuovi componenti del comitato di gestione della Fondazione Teatri delle Dolomiti. L'incarico di presidente è...

Puliamo il Mondo. Oltre 60 gli appuntamenti di Legambiente nel Veneto 

Il coronavirus non ferma Puliamo il Mondo. Domani, in concomitanza alla Giornata mondiale di azione per la giustizia climatica, e per tutto il week-end...
Share