13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 26, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo De Gan: «I dati diffusi oggi dall’Istat fanno ben sperare per il...

De Gan: «I dati diffusi oggi dall’Istat fanno ben sperare per il futuro»

Stefano De Gan assessore provinciale
Stefano De Gan assessore provinciale

L’Istituto nazionale di statistica comunica che, sulla base degli elementi finora disponibili, nel mese di aprile gli indici destagionalizzati del fatturato e degli ordinativi, calcolati con base 2005=100, hanno registrato, nel confronto con il mese precedente, un incremento dello 0,5 per cento, il primo, e del 4,7%, il secondo. Il fatturato è restato invariato sul mercato interno ed è aumentato dell’1,7% su quello estero; gli ordinativi nazionali hanno registrato una crescita del 4,8 per cento e quelli esteri del 4,4%. Nel confronto degli ultimi tre mesi (febbraio-aprile) con i tre mesi immediatamente precedenti (novembre-gennaio) le variazioni sono state pari a + 1,1% per il fatturato e a +1,9% per gli ordinativi.  «I segnali di ripresa economica confermano il nostro cauto ottimismo» commenta l’assessore provinciale alla Politiche del Lavoro Stefano De Gan «Quanto previsto si sta avverando, ora dobbiamo essere pronti alle sfide e alle richieste delle nostre attività imprenditoriali». «Sono numeri che ci confortano – ha detto De Gan – . Quando recentemente abbiamo annunciato che intravedevamo l’uscita dalla crisi non eravamo stati creduti, ora anche i dati Istat danno conforto alle nostre previsioni». «La ripresa maggiore degli ordinativi proviene dall’estero, mercato su cui lavorano molte imprese della nostra terra – ha proseguito l’assessore – . Certo dobbiamo muoverci con cautela, perché ancora non siamo a pieno regime. È importante, però, farsi trovare pronti quando riprenderà la richiesta di manodopera, ed è per questo che la Provincia ha già attivato da tempo delle soluzioni volte alla ri-occupabilità della nostra forza lavoro». Secondo De Gan, «anche se alcuni settori sembrano non risentire ancora di un mercato che torna a muoversi, è inevitabile che poi la crescita possa coinvolgere anche altri comparti della nostra economia, compresa quella di livello locale. Come Provincia continueremo a monitorare la situazione, puntando a favorire la ripresa dell’occupazione nel Bellunese». «Ora tutti sono chiamati a fare la propria parte – ha concluso l’assessore – . Le imprese tornino ad investire nel commerciale, in innovazione e ricerca, in sviluppo e formazione; da parte loro, le banche supportino con il credito e le linee di finanziamento le nostre aziende».

Share
- Advertisment -



Popolari

Divani Chesterfield sempre più acquistati anche online

Il divano è uno degli accessori più importanti dell’abitazione. Ecco perché quando si sceglie questo arredo occorre puntare su artigianalità e cura dei dettagli....

Elettrodotto. Vendramini: “Se il progetto iniziale verrà disatteso, siamo pronti a rivolgerci alla Procura”

Un report emerso dalla Provincia rimette in discussione il piano di "Razionalizzazione e sviluppo della RTN nella media valle del Piave".  E le amministrazioni...

Nevegal. Massaro: “Gli impianti potranno essere trasferiti al Comune solo se si troverà un gestore”

La società aggiudicataria, Paragon Business Advisors di Zola Predosa, ha presentato lo studio sul Nevegal che gli era stato commissionato dal Comune di Belluno,...

Identificato l’autore del danneggiamento della targa intitolata a Loris Tormen in via Sottocastello

E' un 19enne di Belluno, incensurato, il giovane che nella serata di sabato in via Sottocastello in centro città (nella foto), sotto l'effetto dell'alcol,...
Share