13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 15, 2021
Home Meteo, natura, ambiente, animali PubblichEnergie, azioni di economia responsabile di 5 comuni

PubblichEnergie, azioni di economia responsabile di 5 comuni

I cinque Comuni di Ponte nella Alpi, Trichiana, Mel, Lentiai e Alano di Piave, si sono uniti per realizzare il progetto PubblichEnergie. Un servizio rivolto alle famiglie, all’economia del territorio e a favore dell’ambiente. Il progetto è patrocinato dalle Comunità Montane Belluno – Ponte nelle Alpi e Valbelluna Pubblichenergie con  serate informative, uno sportello energia e un sito internet si proponeva di informare i cittadini di tutta la Provincia sugli incentivi economici e sugli sgravi fiscali relativi ad interventi di risparmio energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili.
Il progetto prevedeva anche l’organizzazione di  gruppi di acquisto, per accompagnare la domanda  di privati e aziende che volessero realizzare impianti fotovoltaici, prevedendo l’utilizzo di materiali di elevata qualità, a un prezzo equo e coinvolgendo nella realizzazione aziende locali. Ora, a distanza di sei mesi, i cinque Comuni promotori presentano i risultati di Pubblichenergie che sono andati oltre ogni aspettativa. Risultati lusinghieri sotto il profilo della partecipazione della cittadinanza, del numero di impianti fotovoltaici in corso di realizzazione in ben 24 diversi comuni bellunesi e del numero di imprese locali coinvolte.
Alcuni numeri sull’attività svolta.   Il servizio ha già erogato 5 mesi di sportello nei cinque Comuni promotori e 14 serate informative in complessivi otto Comuni. Lo sportello e le serate, aperte a tutti i bellunesi, hanno permesso di incontrare direttamente oltre 2000 cittadini. Il Gruppo di Acquisto Solidale promosso da Pubblichenergie, dopo aver messo a punto un bando e ricevuto varie offerte dalle aziende del territorio, ha scelto due soluzioni caratterizzate da un ottimo rapporto qualità prezzo. La prima soluzione prevede l’installazione di impianto con il modulo Solaworld tedesco a 3.920,00 euro a Kwp installato (tutto compreso) e la seconda – scelta da chi desidera un impianto ad elevate prestazioni – a 4.680,00 euro a Kwp con il modulo Sanyo a doppia tecnologia. In sostanza un impianto tipico familiare di 3Kwp di potenza installata, di ottima qualità, “chiavi in mano”, è installabile con 11.760,00 euro iva compresa.
Il Gruppo di Acquisto Solidale ha in corso realizzazione  oltre 160 impianti fotovoltaici per complessivi 600 kwp in ben 24 diversi comuni della provincia di Belluno. Circa metà degli impianti saranno realizzati nei cinque comuni (Ponte nelle Alpi 26, Mel 16, Trichiana e Lentiai 14, Alano di Piave 7) e i rimanenti in altri Comuni tra i quali spiccano i 20 di Feltre e i 10 ciascuno di Belluno e Santa Giustina. Ma Pubblichenergie e il GAS hanno dato anche un concreto impulso all’economia del territorio. Il GAS infatti collaborerà con cinque aziende (scelte dai soci confrontando le offerte) alle quali se ne aggiungeranno probabilmente altre nelle prossime settimane. Le ditte coinvolte sono: OFSOLAR di Trichiana, SEA di Pieve di Alpago, Elettrotecnica R.L  di Vittorio Veneto, IDRO-ENERGY di Cesiomaggiore, DALL’ASÈN di MEL. Di queste, due sono medie aziende e tre sono piccoli installatori che lavoreranno per le prime due a condizioni eque e verificate da Pubblichenergie. A queste vanno sommate le aziende artigiane che realizzano le lattonerie per gli impianti integrati e i fornitori di staffe e minuterie meccaniche, anch’esse del bellunese. Per l’installazione degli impianti sono state scelte aziende particolarmente attive sul territorio, valutando positivamente in sede di selezione, anche le attività che essere realizzano a favore delle comunità locali, la creazione di posti di lavoro, gli stage offerti ai giovani del luogo. Il GAS di Pubblichenergie 2010 attiverà “economia responsabile” per circa  2,5 milioni di euro e contribuirà ad abbattere emissioni in atmosfera per almeno 230 Tonnellate di CO2 all’anno. Gli aderenti di Pubblichenergie che lo desiderano, avranno anche condizioni particolari per i finanziamenti finalizzati alla realizzazione dell’impianto. Pubblichenergie ha richiesto alle Banche del territorio di formulare la loro migliore offerta. Delle sette offerte pervenute gli aderenti hanno scelto Veneto Banca che offre agli aderenti, finanziamenti chirografari a tasso fisso o variabile con uno spread del 1,25 %.
Il GAS ha stretto anche un accordo con la Banca Popolare di Vicenza per finanziamenti rivolti alle imprese e si è convenzionato con Banca Etica che propone un approccio ispirato all’economia solidale. E’ ancora possibile aderire al GAS ma solo per altri 20 impianti a 4.070,00 euro a Kwp installato. Un prezzo leggermente più elevato della migliore offerta che è già stata completamente assegnata. Pubblichenergie ha, nella sostanza, evidentemente colto una esigenza sentita  da parte dei cittadini e in poche mesi ha dato impulso alla domanda accompagnandola e garantendo a cittadini e imprese le migliori condizioni possibili. Pubblichenergie “azioni di economia responsabile”  è un progetto che ha dimostrato come anche a livello locale, su iniziativa dei Comuni, è possibile dare forma e corpo a quel concetto di green economy spesso enunciato e così poco praticato.

Share
- Advertisment -

Popolari

Somministrazione di bevande al banco. Sanzionato il Mary’s Bar di Sedico

Sedico, 15 gennaio 2020 - Nel primo pomeriggio di ieri, nel corso delle operazioni di controllo in collaborazione con la polizia locale, i carabinieri...

Malga Misurina, quale futuro? Lettera aperta della Cia Agricoltori al sindaco

Ill.mo Sig. Sindaco dott.ssa. Tatiana Pais Becher, Le scriviamo la presente in merito alle modalità con cui sono stati gestiti i rapporti e la riassegnazione del...

Giocavano a carte a porte chiuse in enoteca. Sanzionati dalla polizia

Giovedì sera alle 9, una Volante della Questura è intervenuta, su segnalazione, all'Enoteca Il Piacere di via Mezzaterra 94. Giunti sul posto gli agenti...

Veneto verso la zona arancione. Ecco le regole del nuovo Dpcm

Oggi 15 gennaio, si saprà la colorazione del Veneto (probabilmente rimarrà arancione) che il Ministero della Salute stabilirà sulla base delle soglie di accesso...
Share