13.9 C
Belluno
sabato, Gennaio 23, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Siglato il primo accordo fra Dixell e i sindacati

Siglato il primo accordo fra Dixell e i sindacati

Siglato il 17 maggio un importante accordo fra Dixell, assistita da Confindustria Belluno Dolomiti, e le rappresentanze sindacali dell’azienda che diventa così il primo accordo formale sulla contrattazione di secondo livello fra l’impresa e il sindacato.
Questi, in estrema sintesi, i punti dell’accordo:
Condivisione in maniera più strutturata e analitica sia di temi più legati alle strategie aziendali (analisi del mercato e dei trend, investimenti, obiettivi e risultati) sia di quelli più vicini alle condizioni di lavoro (politiche per la tutela dell’ambiente, sicurezza sul posto di lavoro, ecc). L’azienda ha sempre condiviso le informazioni più importanti con i lavoratori e oggi traduce in accordo sindacale quella che prima era una consuetudine. Definizione dei parametri e dei livelli di un premio di risultato che, in base proprio ai termini dell’accordo, può raggiungere un massimo di 1.400 Euro, con possibile incremento del 10% in relazione a criteri legati alla presenza in azienda. L’introduzione di nuovi “istituti contrattuali” tesi a migliorare le condizioni di lavoro: fra questi, i permessi ai padri in occasione della nascita dei figli e ai lavoratori per effettuare visite specialistiche. Dixell sottolinea che l’accordo coincide con un momento certamente poco favorevole per l’economia, ma che potrà contribuire, grazie al consolidarsi di un clima interno di collaborazione, alla crescita dell’azienda. In particolare, la coesione può consentire di affrontare la concorrenza sempre più forte dei paesi emergenti.
Dixell srl è uno dei leader mondiali nella progettazione, produzione e vendita di controllori elettronici e sistemi di monitoraggio per la refrigerazione e per il condizionamento dell’aria. L’azienda è stata fondata nel 1995 a Pieve d’Alpago e oggi occupa 125 dipendenti, occupando una superficie di quasi 4.000 metri coperti. Il 70% della sua produzione è destinato all’export in circa 60 paesi, specialmente in Europa, Asia e Stati Uniti. Nel 2005 ha ottenuto il premio Marco Polo della Regione Veneto, assegnato alle aziende venete che si sono distinte nell’export. L’azienda vanta numerose certificazioni in termini di qualità: ISO 9001, i marchi CE, ENEC e UL, quest’ultimo valido per il mercato americano. Nell’aprile del 2009 Dixell è confluita nel gruppo statunitense Emerson Electric, la cui divisione Climate Technologies è leader mondiale nel campo del riscaldamento, della climatizzazione e della refrigerazione.

Share
- Advertisment -

Popolari

Fuga di infermieri e operatori sanitari dalle Case di riposo verso la Uls. Il tema del’OSS specializzato

Contratti di assunzione vantaggiosi e questioni di contagio hanno determinato nei mesi scorsi la fuga degli infermieri e degli operatori sanitari dalle case di...

La Granfondo Dobbiaco-Cortina cambia programma

La gara del circuito Visma Ski Classics slitta a domenica. Sabato gara in tecnica classica per atleti di interesse nazionale a partire dalle 10. Domenica...

Concorso anestesisti. Interrogazioni in Consiglio regionale e in Parlamento. Il PD provinciale vuole fare luce sulle criticità della sanità bellunese

Belluno, 22 gennaio 2021  -  Il gruppo consiliare del Partito democratico presenterà a breve un'interrogazione per fare chiarezza sulla mancata richiesta di anestesisti da parte...

Inaugurata la Scuola dell’infanzia statale a Chies d’Alpago

Si è tenuta oggi l'inaugurazione ufficiale della Scuola dell’Infanzia statale di Chies d'Alpago, con il taglio ufficiale del nastro da parte degli stessi bambini...
Share