13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 24, 2024
HomePrima PaginaScuola, fa discutere la proposta dell'apertura il 30 settembre

Scuola, fa discutere la proposta dell’apertura il 30 settembre

“Ancora una volta una proposta nata da noi diventa occasione di dibattito nazionale”. Commenta così Elena Donazzan, assessore all’istruzione, formazione e lavoro del Veneto, l’apertura del ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini al posticipo dell’inizio scolastico al 30 settembre.  “Sull’apertura dell’anno scolastico – dichiara il consigliere regionale e capogruppo Pdl Dario Bond – la cosa più sensata da fare è quella di dare alle Regioni la possibilità di gestire i calendari scolastici nel modo più flessibile secondo le esigenze e le opportunità locali. E’ vero che là dove il turismo è trainante per l’economia possono essere utili alcune settimane di settembre in più per gli operatori, ma è anche vero che questo guadagno da una parte si può rivelare un costo per le famiglie. Famiglie dove entrambi i genitori lavorano, infatti, si troverebbero ad essere costrette a rivolgersi a servizi dispendiosi e di babysitteraggio per i figli. Esigenza che, comunque, si ripercuoterebbe sui Comuni. La normativa europea impone un minimo di giorni di scuola non solo a noi italiani, ma appunto a tutti gli europei e forse sarebbe più opportuno cercare di coordinare i calendari scolastici tra paesi europei visto che in alcuni di questi si torna a scuola, addirittura, già a metà agosto”.

- Advertisment -

Popolari