13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 14, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Continua lo stage formativo all'Istituto Statale d'Arte di Cortina d'Ampezzo.Positive le prime...

Continua lo stage formativo all’Istituto Statale d’Arte di Cortina d’Ampezzo.Positive le prime impressioni del dirigente scolastico e degli alunni

Giuliana Corbatto, dirigente dell’Istituto statale d’arte di Cortina d’Ampezzo esprime grande soddisfazione per l’esperienza progettuale proposta dall’architetto Ambra Piccin (nella foto), inserita nel contesto del progetto “Details of Excellence in Cortina d’Ampezzo”. Il workshop sperimentale, iniziato lo scorso mese, ha voluto far riflettere  gruppi di ragazzi sui caratteri peculiari delle dodici arti individuate sul territorio dalla relatrice Piccin, che ne rappresentano il sub-strato culturale-artistico. L’ultimo incontro formativo si svolgerà mercoledì 5 maggio. L’arredamento è un campo operativo di cui gli studenti dell’Istituto d’Arte di Cortina si sono sempre occupati in maniera settoriale, esprimendosi compiutamente nelle due sezioni artistiche presenti nella scuola, l’Arte del Legno e l’Arte del Tessuto. La ceramica, il vetro, il tessuto, il complemento d’arredo, la decorazione, il legno, la scultura, la pietra, la luce, la pittura, il ferro: sono stati questi i fili conduttori e ispiratori del lavoro di riflessione, ricerca e creazione di idee originali che hanno espresso appieno la vitalità e la fantasia dei giovani autori. Ragazzi dai quattordici ai diciassette anni hanno fantasticato pensando a queste arti e ipotizzando di dare loro una forma tangibile. Il workshop ha consentito un’ esperienza didattica nuova e altamente formativa facendo incontrare la scuola con un mondo esterno fatto di professionisti che operano nel settore dell’architettura e dell’arredamento e ne esprimono tutte le potenzialità attraverso le loro Arti. Esperti progettisti, Maestri artigiani, esperti nella comunicazione dell’immagine, decoratori e studenti hanno lavorato insieme ad un unico grande tavolo che ha raccolto, di volta in volta, idee, proposte, segni, colori, forme. Lavorare in equipe, incontrarsi in un unico spazio comune di confronto in cui le idee e le proposte si intrecciavano come fili luminosi, ha rappresentato l’occasione per “tessere” una storia progettuale su di un ordito d’eccezione, quello rappresentato dal mondo esterno. Gli studenti sono stati organizzati in gruppi guidati da docenti tutor, il lavoro è stato strutturato in maniera flessibile e implementato nelle esperienze progettuali dei corsi dal primo al terzo anno, il processo creativo ha accompagnato il percorso didattico dandogli forza e compiutezza.
Gli studenti, soddisfatti dell’attenzione ricevuta da parte dell’architetto Piccin e del suo staff, hanno risposto con entusiasmo e hanno dato le loro fantasiose risposte al quesito progettuale. Questa esperienza è stata per i docenti un utile “esercizio pedagogico” e per la nuova Scuola d’Arte, che dal prossimo anno si trasformerà in Liceo Artistico. Un buon inizio per esperienze e prospettive di cambiamento, di sinergie con il mondo del lavoro, opportunità per accompagnare i difficili momenti di trasformazione supportandoli affinché diventino occasione per una reale crescita culturale. Ecco il link al nuovo trailer di presentazione di 45 sec.
http://www.youtube.com/watch?v=GWSGGswynnk

Share
- Advertisment -

Popolari

Belluno. Mappa delle asfaltature dal 19 maggio al 30 luglio

Per consentire i lavori di fresatura e asfaltatura per il ripristino del manto stradale in alcune vie, nel periodo dal 19 maggio al 30...

104mo Giro d’Italia. Il 19 maggio la diretta della presentazione della tappa dolomitica del 24 maggio

Il 19 maggio alle ore 11 avrà luogo nella Sala Consiliare del Comune di Cortina, in Corso Italia n. 33 la presentazione della tappa...

Divide et impera. Terna ci riprova trattando separatamente con i singoli Comuni

Terna pare aver fatto sua la strategia di Giulio Cesare, "Divide et impera" e riprende la trattativa separata con i singoli Comuni. Alcuni dei...

Sfregiati gli affreschi del rustico di Villa Patt a Sedico. Cibien: “Sporgeremo denuncia”

Brutta sorpresa per i tecnici della Provincia di Belluno. Nei giorni scorsi un sopralluogo a Villa Patt (a Sedico) ha fatto scoprire una serie...
Share